MENU
FREE SHIPPING COSTS
FOR ORDERS OVER
35 € TO ITALY
70 € TO EUROPE
Click here to see the list
Latest books
Most relevant
Author ascending
Author descending
Title ascending
Title descending
Publisher ascending
Publisher descending
Price ascending
Price descending
Page
of

Architettura Giardini

Series

A cura di Carla Corsi Miraglia. Firenze, Mandragora Editrice 2005, cm.24x28, pp.194, num.figg.a col.nt. br.cop.fig.a col.con bandelle. Qual'è il segreto di un bel giardino? «Non basta piantare qualche albero dove capita», così come «una collezione di piante non è un giardino». Ce lo insegna fin dai suoi esordi Pietro Porcinai, architetto-giardiniere attento al minimo dettaglio: dai giardini pubblici alle "invenzioni" paesaggistiche e ai restauri che confermano le sue capacità di landscape gardener, le sue creazioni sono salutate dai committenti come veri e propri "paradisi terrestri". Riccamente illustrato e introdotto da Carla Corsi (Soprintendenza BAP-PSAE di Arezzo), il volume prende in esame i progetti ideati o realizzati da Pietro Porcinai nell'Aretino, avvalendosi di un'analisi puntuale e inedita della documentazione ad oggi disponibile - in particolare del materiale conservato presso l'Archivio Porcinai e l'Archivio della Soprintendenza di Arezzo, che nell'occasione ha curato il restauro delle tavole progettuali - e riservando un'attenzione particolare al primo periodo dell'attività del paesaggista e al suo impegno nella pubblicistica. L'appendice dal titolo "Le piante per i giardini dell'Aretino" introduce un elenco ragionato delle essenze utilizzate o proposte nel territorio in esame. L'opera si conclude con una sezione di scritti inediti o difficilmente reperibili di Porcinai e una bibliografia specifica aggiornata. Indice del volume 1. Esordi aretini 2. Formazione e professione 3. Gli anni quaranta e la tutela del paesaggio 4. La committenza per un progetto "globale" 5. Tra architettura e natura Le piante per i giardini dell'Aretino I progetti nel territorio aretino Documenti Bibliografia.

EAN: 9788874610754
EUR 30.00
-30%
EUR 21.00
Firenze, Sansoni Ed. 1981, cm.20,5x28, pp.208, 87 ill.bn.e XVI tavv.a col. leg.ed. sopracop.fig.a col.
EUR 41.32
-30%
EUR 29.00
A cura dell'Ist.d'Archeologia e Storia dell'Arte. Roma, Ist.Poligrafico e Zecca dello Stato- Archivi di Stato 1958, cm.35x50, fascicolo di pp.16 con figg.bn.e 11 tavv.monocrom.in cartella, Coll.Opere d'Arte,Fasc.XIV.
EUR 14.00
Strà, 1997. A cura di Vincenzo Fontana. Roma, Viella 1999, cm.20x27, pp. 92, 64 ill. col. e bn. brossura copertina figurata a colori. Quaderni di Venezia arti. Il volume raccoglie gli interventi della giornata di studio del 27 ottobre 1997 a Villa Pisani di Stra, dove si sono riuniti gli enti preposti alla tutela e valorizzazione dei giardini storici della Riviera del Brenta e sono stati presentati i risultati del lavoro condotto dalle Università di Venezia e di Padova per la catalogazione e informatizzazione di questo prezioso e delicato settore dei beni architettonici e paesaggistici. La presenza di studiosi stranieri ha permesso di mettere a confronto le esperienze nazioni, come Francia e Inghilterra, dove gli studi e gli interventi di restauro sui giardini storici sono molto avanzati e di evidenziare il carattere pionieristico del lavoro intrapreso nell’area del Brenta. L’archivio di dati frutto del lavoro di catalogazione è aperto alla pubblica consultazione, e l’ultima parte del volume evidenzia le opportunità che può offrire per la pianificazione, il restauro e la valorizzazione turistica di beni dei quali per troppo tempo si è trascurata l’esistenza.

EAN: 9788885669901
EUR 26.00
-50%
EUR 13.00
Firenze, Alinea 1998, cm.19x27, pp.214, circa 100 tavv.bn. e a col.nt. br.cop.fig.a col.

EAN: 9788881252015
EUR 25.82
-42%
EUR 15.00
Testi di Attilio Petruccioli, George Michell, Eugenio Galdieri, Doris Behrens-Abouseif, William Betsch, Paola Cuneo, Pietro Laureano, Claudia Conforti, Chiara Peroni, Roberta Morelli, Edoardo Loi, Jan Pieper, Dalu Jones e Filippo Salviati. Dall'Indice: --Paesaggi acquatici e teofanie imperiali. --Architettura e abluzioni rituali in Italia. --Acqua, voce dell'architettura:il mondo Islamico. --Le acque del Cairo. Scenario e stile di vita di una città islamica. --Le fontane di Fez. --Noria. Utilitas, firmitas, venustas nell'architettura dei dispositivi idraulici a ruota elevatoria. --Yemen. I castelli delle acque del cielo. --L'ozio e la frescura : ninfei sotterranei a Firenze tra XVI e XVII secolo. --Metalli di Cosimo, metalli d'acqua.... A cura di Jones Dalu. Roma, Ediz.dell'Elefante 1992, cm.24,5x32, pp.160, numerose figg.a col.e bn. legatura editoriale in tutta tela grigia. Coll.Studi di Storia dell'Arte.

EAN: 9788871760643
EUR 51.50
-51%
EUR 25.00
Introduzione di Ippolito Pizzetti. Milano, Federico Motta Editore 2006, cm.12,5x18,5, pp.384, num.figg.bn.e a col. br.cop.fig.col. Coll.Architecture Tools. Il giardino contemporaneo è segnato da ricerche che spesso si sovrappongono con risultati di notevole interesse e qualità. Da un lato una nuova sensibilità per l'elemento naturale dà luogo a un approccio "ecologico" alla progettazione degli spazi verdi; da un altro lato una nuova generazione di progettisti ha messo in discussione la concezione tradizionale di giardino, introducendovi elementi mediati dalle tecnologie avanzate. Nuovi materiali entrano a far parte del progetto, spesso reinventati attraverso un riciclaggio "creativo" arrivando a frequentare la ricerca artistica, al limite tra scultura e installazione.

EAN: 9788871794907
EUR 19.90
-25%
EUR 14.90
Firenze, Polistampa 2003, cm.25x32, pp.159, 211 figg.a col.nt. leg.ed.soprac.fig.a col.

EAN: 9788883045325
Note: sopracoperta con lievi strappetti.
EUR 26.00
-35%
EUR 17.00
Edizione italiana a cura di Massimo De Vico Fallani. Firenze, Olschki Ed. 2012, cm.17x24, pp.XVIII-592, 625 figg.bn.e col.nt. br. Quest’opera di Michael Rohde, uno dei massimi rappresentanti del restauro e della conservazione dei giardini storici europei, illustra con rara chiarezza la teoria e la prassi del restauro e della manutenzione dei giardini storici, organizzando la materia in una prima parte riguardante il passato, sviluppata su testi antichi, e in una seconda riguardante il presente, sviluppata sulle testimonianze dirette di trenta fra i più importanti giardini e parchi tedeschi.

EAN: 9788822261496
EUR 58.00
-10%
EUR 52.20
Firenze, Olschki Ed. 2012, cm.17x24, pp.XIV-374, 268 figg.a col.nt. e 15 tavv.a col.ft. br.sopracop.figg.a col. Coll. Giardini e paesaggio,34. Il volume pensato in occasione del centenario della nascita di Pietro Porcinai (1910-2010), oltre a fornire una conoscenza delle trentasette opere nel territorio pistoiese, progettate tra gli anni Trenta e gli anni Ottanta del Novecento in vari ambiti, eminentemente paesaggistici, si propone di divulgare le acquisizioni storico-scientifiche in gran parte inedite, utili ai corretti interventi di manutenzione e restauro sui giardini ancora esistenti, e di stimolare il dibattito sull’odierna cultura del paesaggio.

EAN: 9788822261625
EUR 39.00
-10%
EUR 35.10
A cura di G. Guerci, C. Nenci, L. Scazzosi. Firenze, Olschki Ed. 2002, cm.17x24, pp.XXXIV,288 pp. con 40 ill. n.t., br. Coll. Giardini e paesaggio, 3. Ristampa 2006. Nuova edizione. Riedizione critica del trattato nell’edizione del 1813 con l’aggiunta di apparati critici e bibliografia aggiornata sull’estensore dell’opera, fondamentale per la diffusione dell’arte del 'landscape garden' in Italia. I saggi introduttivi forniscono veloc A critical remake of the 1813 edition of the treatise with the addition of critical entries and an updated bibliography on the author of the work, essential for the diffusion of landscape gardening in Italy. The introductory essay supplies brief notes on

EAN: 9788822251169
EUR 36.00
-10%
EUR 32.40
Firenze, Olschki Ed. 2006, cm.17x24, pp.XX,430, br. sopracop.fig.a col. Coll.Giardini e Paesaggio,17. Il filo conduttore del volume del Gruppo Giardino Storico dell'Università di Padova è un'idea seducente: pensare la Terra,mai come ora così fragile e minacciata,come un 'giardino planetario'. La scansione dei saggi in quattro sezioni,oltre che evidenziare la dimensione diacronica,permette di affrontare problematiche centrali della nostra epoca: dalla formazione di 'giardinieri' responsabili del nostro pianeta alla conservazione della biodiversità,dalla riprogettazione dei paesaggi post-industriali alla necessità di un 'governo' delle megalopoli, per un uso più consapevole della Terra.

EAN: 9788822255730
EUR 37.00
-10%
EUR 33.30
Photographies de Didier Willery. Ulmer 2005, cm.24x24, pp.165, ill, brossura copertina figurata a colori. La Princesse Sturdza possède en Normandie un des plus beaux jardins d'Europe, le jardin du Vasterival, admiré par les amateurs du monde entier. S'appuyant sur sa grande connaissance des plantes, elle y a créé des scènes dont l'intérêt se renouvelle constamment au fil des saisons. Chaque massif pris isolément constitue un modèle en soi, et une source d'inspiration exceptionnelle pour tous les amateurs de jardin, même ceux qui ne possèdent que de petits espaces. Grâce aux photos de Didier Willery qui photographie ces massifs saison après saison depuis de nombreuses années, tout l'art de la Princesse est ici dévoilé.
EUR 12.00
Firenze, Olschki Ed. 2020, cm 17 x 24, xvi-234 pp. con 185 figg. n.t. e 56 tavv. f.t. a col., br. Giardini e paesaggio,55. Gottfried Wilhelm Leibniz considerò la presenza dei gesuiti accreditati alla corte imperiale cinese come il maggior ‘affare’ dei suoi tempi per lo sviluppo artistico e scientifico in Europa e in Cina. In questa chiave Antoine Chrysostome Quatremère de Quincy, qualche anno più tardi, sostenne l’idea che il giardino tradizionale cinese, prendendo a modello la natura, dovesse essere diffuso nel giardino moderno europeo. Invece in Cina l’imperatore Qianlong chiese ai gesuiti di costruire i ‘Padiglioni Europei’ nel Giardino della Luminosità Perfetta. Questi furono realizzati in tre fasi distinte tra il 1747 e il 1783 sotto la guida di Giuseppe Castiglione con l’intervento di Ferdinando Moggi e Ignaz Sichelbarth per l’architettura e di Michel Benoist per l’idraulica. Danneggiati gravemente durante la Seconda Guerra dell’Oppio, soltanto Victor Hugo protestò per i gravi danni che furono loro inferti. Secondo Hugo le truppe dell’alleanza franco-britannica non rappresentavano le nazioni ma solo il governo del Regno Unito e di Napoleone III. Ne sono state musealizzate le rovine.

EAN: 9788822267047
EUR 38.00
-10%
EUR 34.20
A cura di Andrea Mariani e Massimo de Vico Fallani. Firenze, Olschki Ed. 2021, cm 17 x 24, xxxii-188 pp. con 46 figg. n.t. e 14 tavv. f.t. a colori, br. Giardini e paesaggio,56. Humphry Repton è considerato uno degli artefici di quello straordinario prodotto culturale che va sotto il nome di “giardino all’inglese”. Questa è la prima traduzione italiana delle Observations on Landscape Gardening, un’opera fondamentale per il tema in questione, dove Repton dà prova di ampia esperienza pratica e, insieme, di preparazione teorica (il suo retroterra culturale spazia dalla letteratura alla pittura, fino alle discipline scientifiche). Repton raccoglieva i suoi progetti e le sue visioni su come intervenire su un sito nei Red Books, i “Taccuini rossi” che lo resero famoso perché in essi i clienti potevano vedere il progetto e la differenza tra il prima e dopo dell’ambiente da ridisegnare. Se si potesse fare un raffronto letterario, per gusto, approccio e stile sarebbe con Jane Austen, che nell’equilibrio e nell’eleganza individua il carattere più intimo dell’Inghilterra. Austen peraltro cita espressamente Repton nel suo Mansfield Park (1814). Estetica e buon gusto sono ingredienti essenziali per l’equilibrio nel rapporto tra natura e arte, nella concezione e realizzazione dei parchi, dei giardini, dei palazzi stessi e al centro delle grandi tenute signorili.

EAN: 9788822267757
EUR 50.00
-10%
EUR 45.00
Stato, capitale, architettura. A cura di Chiara Devoti. Firenze, Olschki Ed. 2021, cm 17 x 24, 566 pp. con 16 tavv. a col., br. Centro Studi delle Residenze Reali Sabaude. La civiltà delle corti,5. Il volume raccoglie una serie di saggi, e un ricco apparato iconografico, che mirano a porre nel giusto rilievo l’apporto della duchessa Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, seconda Madama Reale (vedova di Carlo Emanuele II), nella costruzione dello Stato, troppo di frequente relegato in secondo piano per le situazioni della reggenza, della femminilità e della rilevanza, anche a livello internazionale, dell’erede e successore Vittorio Amedeo II. A quell’epoca il Ducato di Savoia (a sua volta ancora ampiamente connotato dalle ripartizioni territoriali, amministrative e culturali) si preparava a una riorganizzazione completa che avrebbe condotto al passaggio a regno (prima di Sicilia e quindi rapidamente di Sardegna), avvenuto in effetti sotto il governo del figlio. Sfidando la fama oscura che nel corso dell’Ottocento è stata legata alle reggenti sabaude, e senza limitare l’indagine al già fecondo settore della ricostruzione di figure femminili esemplari, i saggi si prefiggono di documentare, con esteso ricorso a materiale d’archivio, l’accorta gestione, lo spirito imprenditoriale, l’ampiezza di commesse e financo la revisione patrimoniale operata da Maria Giovanna Battista, certo al centro anche di feste e celebrazioni, ma innanzitutto amministratrice capace della capitale, Torino, come dei territori affidati ed ella stessa effigie dello Stato.

EAN: 9788822267764
EUR 60.00
-10%
EUR 54.00
L'albero dimenticato dal tempo. Traduzione di Gianni Bedini, revisione di Fabio Garbari. Firenze, Olschki Ed. 2020, cm 17 x 24, x-256 pp. con 24 tavv. f.t. a colori e 8 figg. n.t., br. Giardini e paesaggio,54. Questo libro racconta la storia più lunga mai dedicata a un albero. L’ha scritta Peter R. Crane, uno dei massimi paleontologi vegetali del mondo. La profonda conoscenza scientifica, l’appassionata attenzione alle vicende evolutive testimoniate dai reperti fossili e dalla singolare biologia riproduttiva di Ginkgo biloba, hanno ispirato la realizzazione di questo libro che si legge come un romanzo, dedicato alla biografia di una specie la cui conservazione è oggi affidata all’uomo. Una pianta che è unica rappresentante attuale di un intero gruppo sistematico, un vero fossile vivente sopravvissuto a drammatici eventi di milioni di anni di storia della Terra. Probabilmente estinto in natura, il ginkgo è albero coltivato in tante parti del mondo, oggetto di rispetto e di devozione per molti popoli d’oriente. Ma è anche fonte di cibo, di preparati officinali, di oggetti e manufatti commerciali. È inoltre un albero bellissimo che orna i viali, i parchi e i giardini di molte città. In Cina, in Giappone, in Corea alcuni esemplari superano i mille anni di età e sono venerati come divinità. Chi leggerà questo libro condividerà con l’autore l’avvincente percorso storico e culturale di un essere che sembra dimenticato dal tempo.

EAN: 9788822266811
EUR 25.00
-10%
EUR 22.50
Da André Le Nôtre a Michel Benard. Firenze, Olschki Ed. 2021, cm 17 x 24, xxii-236 pp. con 40 tavv. a col., br. Centro Studi delle Residenze Reali Sabaude. La civiltà delle corti,3. Attraverso la grande quantità di materiale documentario e iconografico conservato negli archivi di Torino e Parigi, riemerge la lunga stagione del giardino francese in Piemonte. Queste vicende, non nuove alla storiografia, sono qui affrontate a largo raggio e in forma sistematica. I progetti di André Le Nôtre per il parco di Racconigi e il giardino del Palazzo Reale di Torino, la sua probabile visita nel 1679, sono illuminati dall’analisi della corrispondenza diplomatica fra ambasciatori, inviati, agenti, ministri e il duca sabaudo. Dalle carte emerge il ruolo fondamentale di De Marne, collaboratore di Le Nôtre, nel tracciare le linee generali dei nuovi giardini di Venaria Reale, pur affidati alla direzione di Henri Duparc, membro di una famiglia di giardinieri attiva al castello di Saint Germain-en-Laye. Questi episodi esemplificano un rodato meccanismo di esportazione dei modelli francesi, diffusi attraverso l’invio di disegni, giardinieri e progettisti in tutta Europa. Una supremazia che prosegue nel 1739 con il conferimento della carica di Direttore al parigino Benard, artefice dei giardini di Stupinigi, Moncalieri e Agliè. Un’attività che è prossima all’esaurirsi delle ragioni del giardino formale: alla scomparsa di Benard sono ormai maturi i nuovi orizzonti del paesaggio.

EAN: 9788822267399
EUR 33.00
-10%
EUR 29.70
A cura di Luigi Zangheri. Firenze, Olschki Ed. 2017, cm 17 x 24, x-208 pp. con 100 figg. n.t. a colori, br. Giardini e paesaggio,50. Nel 1981, il ‘Comitato internazionale dei giardini e siti storici ICOMOS-IFLA’ discusse e formulò a Firenze la ‘Carta del restauro dei giardini storici’ che fu detta la ‘Carta di Firenze’. La prima autorevole presa di coscienza sull’importanza della storia, della conservazione e della valorizzazione dei giardini storici. Lo stesso Comitato, anche se ora denominato ‘dei paesaggi culturali’, riunito per la seconda volta a Firenze nel 2014, ha dedicato la sua attenzione alle ‘Ville e giardini medicei in Toscana’, dopo il loro inserimento nella Lista del patrimonio mondiale avvenuta l’anno precedente. Intervennero Annalisa Maniglio Calcagno, Ana Luengo Añón, Hervé Brunon con Monique Mosser, Alberta Campitelli, Vincenzo Cazzato, Elisabetta Mori, Géza Hajós, Homa Irani Behbahani con Fakhri Khosravi, Massimiliano Magini e Renata Lodari, i quali trattarono sulla rivelazione e sulla valorizzazione degli elementi di origine medicea in residenze e giardini geograficamente e culturalmente lontani. Il volume con gli atti di questo incontro internazionale e interdisciplinare costituisce non solo una testimonianza ma anche un arricchimento della fortuna critica delle ville e dei giardini medicei.

EAN: 9788822264978
EUR 27.00
-10%
EUR 24.30
Archeologia di un'idea. Firenze, Olschki Ed. 2018, cm 17 x 24, vi-228 pp. con 9 figg. n.t., br. Giardini e paesaggio,51. Quando è nata l’idea di paesaggio? Quando è accaduto che l’uomo guardasse per la prima volta il mondo che lo circondava, contemplandolo? Quando è nato il gusto per una natura giudicata bella e apprezzata come tale? E soprattutto quanto tempo è passato prima che quello stesso uomo costruisse un legame tra la sua dimora, la sua capanna o la sua villa, e quel paesaggio? Che cosa colse il suo sguardo oltre la prima finestra o il primo porticato, oltre la prima cinta muraria? E ancora, quando accadde che, proiettando quel sentimento verso il mondo, l’uomo recintò e organizzò il primo giardino o esplorò, salendola, la prima intentata montagna? Tutte queste domande vanno ricomprese all’interno della teoria e della prassi del progetto di architettura (e di paesaggio) e vanno riarticolate in una domanda più complessa: come è accaduto che il paesaggio è entrato a far parte dello statuto discorsivo dell’architettura? L’intento di questo studio è quello di svolgere, pagina dopo pagina, un’“archeologia” del paesaggio come oggetto discorsivo dell’architettura: sono qui raccolti soprattutto dei reperti discorsivi (parole, termini, teorie, dibattiti), utili per impostare una sorta di “archeologia del sapere” architettonico intorno all’idea di paesaggio.

EAN: 9788822265760
EUR 24.00
-10%
EUR 21.60
Enter text to search in the whole catalogue
Search
No search parameter entered.
Books
Total
Shopping Cart
DESCRIPTION
PRICE
TOTAL BOOKS
No items in your shopping cart.
Added title to your cart.
Title removed from the cart.
Go to shopping cart...
Welcome back
Free delivery in Italy
Free delivery in Europe
Add promo to cart
SHOW THE FREE BOOKS
Close
SEARCH
Forgot your password?
Click here to see the list
Registration / Shipping
You already have an account ?
please login
log out
Confirm Password
Name
Surename
Address / Number
City / Town
Nation
Phone
Mobile
Billing Information
Company Name
VAT Number
Fiscal Code
Are you a library?
Yes
Would you like receive it?
Select Subjects
Subjects included
Add
Security
Repeat the secure code
The fields marked with a red edge are required.