MENU
FREE SHIPPING COSTS
FOR ORDERS OVER
35 € TO ITALY
70 € TO EUROPE
Click here to see the list
Latest books
Most relevant
Author ascending
Author descending
Title ascending
Title descending
Publisher ascending
Publisher descending
Price ascending
Price descending
Page
of

Arte Saggi

Series

#278544
A cura di Marco Buonocore. ArtigianCassa 2007, cm.25x33, pp.205, legatura editoriale, sopracoperta figurata,.
EUR 29.00
Add to Cart
#230905
Milano, Rizzoli Ed. 2013, cm.18x25, pp.447, centinaia di ill.a col.nt. leg.ed.in t.tela, sopracop.fig.a col. Coll.I Libri Illustrati. "Questo non sarà mai un libro di Storia dell'Arte, con le due auliche maiuscole, non assomiglia a uno di quei tomi scolastici che hanno forse lasciato tedio e sonnolenza sui banchi di scuola, ma è piuttosto un viaggio esoterico nelle storie dell'arte." Forte della sua esperienza di autore e conduttore televisivo, Philippe Daverio non è mai banalmente divulgativo, non intende semplificare fenomeni complessi, ma affronta le vicende degli artisti, delle opere e dei committenti secondo un metodo d'indagine che è diventato la sua cifra personale: sa guardare da lontano o accostarsi per vedere da vicino. Ogni suo nuovo libro è un'avventura che apre nuove prospettive. Il "metodo Daverio" è applicato in questo caso al Rinascimento. Il periodo fondativo della cultura e dell'arte italiana acquista così nuova freschezza e vivacità, prende le mosse dalla pittura di Giotto, "un fulmine nella storia dell'arte", e si conclude con quel "talentaccio e caratteraccio" di Caravaggio, attraversando la curiosità anarchica di Leonardo, i cagnolini di Tiziano, l'eccentrica sensualità di Parmigianino e i sussulti religiosi di Michelangelo. L'allontanamento dalle categorie canoniche della storia dell'arte e la pratica dello spostamento del punto di vista si rivelano in particolare nelle Daveriologie, pagine nelle quali la curiosità impertinente dell'autore affronta nuove strade di lettura, attraverso accostamenti insoliti di capolavori e artisti lontani nel tempo e nello spazio.

EAN: 9788817068925
Note: Scritta alla prima carta.
EUR 39.00
-49%
EUR 19.90

Add to Cart
#87544
Vicenza, Neri Pozza 1997, cm.17,5x24,5, pp.100 , num.figg.ft. legatura editoriale, sopracoperta figurata a colori. Biblioteca d'arte.

EAN: 9788873058250
EUR 33.00
Add to Cart
#274443
Firenze, Edifir 2020, cm.24x30, pp.372, ill. brossura copertina figurata. Coll.Le Voci del museo. Claana di Museologia e Museogreafia.

EAN: 9788879709972
EUR 36.00
-5%
EUR 34.19

Add to Cart
#36863
Milano, Garzanti Ed. 1944, cm.11x18, pp.421, 176 figg.bn.nt. br. Collez.I Garzanti.

Note: Copertina macchiata,
EUR 14.00
Add to Cart
#71832
Bologna, Il Mulino 1986, cm.14x21,5, pp.290, legatura editoriale soprac.figurata a colori. Coll.Le occasioni ; 8.

EAN: 9788815011350
Note: Qualche segno a lapis nel testo.
EUR 18.00
Add to Cart
#278371
Torino, UTET 2007, cm.20x29,5, pp.742, ampio apparato iconografico a colori. legg.ed.in mz.pelle bianca e tela marrone. Sopracoperta in acetato trasparente. 9788802076447
EUR 35.00
Add to Cart
#218284
Torino, UTET 2005, 2 volumi. cm.20,5x30, pp.IX,VI,1680, numerose ill.e tavv.bn.e a col.nt. legature editoriali in mezza pelle, piatti in tela, titoli e fregio in oro ai dorsi. Disponibili in 2 legature diverse con piatti in tela verde o marrone. Coll.Grande Dizionario Enciclopedico. [copia alla stato di nuovo].

EAN: 9788802070452
EUR 240.00
-84%
EUR 39.00

Add to Cart
#278267
Firenze, Edifir 2018, cm.16x24, pp.172, alcune figg.bn.nt. brossura copertina figurata a colori. Coll:Le Voci del museo,40. Sunay Akin è un poeta e collezionista turco, popolare per le sue doti di narratore, conosciutissimo in Turchia per il suo impegno sociale e civile a favore della valorizzazione del patrimonio culturale e dell'edificazione di una società consapevole istruita secondo i dettami della democrazia. La sua autorevole voce si intreccia a quella dell'autrice, ed insieme ripercorrono le loro vicende umane di studiosi e museologi ancorandosi ai tesori e alle memorie dei musei e delle genti ripercorrendo quasi un secolo di storia contemporanea turca.

EAN: 9788879709293
EUR 22.00
-41%
EUR 13.00

Add to Cart
#278265
Firenze, Edifir 2020, cm.16x24, pp.462, alcune figg.bn.nt. brossura copertina figurata a colori. Coll:Le Voci del museo,42. Frutto di un lungo lavoro di ricerca e spoglio archivistico, il volume dà voce agli storici dell'arte del Novecento che si sono succeduti nella direzione della Pinacoteca civica "Francesco Podesti" di Ancona, restituendo secondo i canoni della storiografia artistica le ragioni delle scelte compiute e il valore della tutela agita sul territorio. In continuo dialogo fra centro e periferia, l'impostazione diacronica della narrazione è articolata in tre sezioni, riferibili a tre differenti stagioni della vita della pinacoteca. Quanto alla progressione degli studi critici e al conseguente riconoscimento della forma del museo, l'indagine muove dal riesame dell'operato di Lionello Venturi e di Luigi Serra per poi estendersi al periodo di annessione delle collezioni civiche al Museo Nazionale Archeologico. Data l'incidenza dei fatti storici sul patrimonio, larga parte dell'analisi è rivolta alle vicende riconducibili ai due conflitti mondiali, al periodo intercorso fra di essi e al riallestimento post-bellico delle collezioni. Le dinamiche riferibili al collezionismo privato e al mercato artistico sono indagate in relazione al rapporto museo-territorio-città e, più latamente, al museo e alle sue comunità, restituendo agli studi inediti elementi in merito a fedecommessi, juspatronati e legati, fra i quali il lascito Rocchi Camerata.

EAN: 9788892800045
EUR 34.00
-32%
EUR 23.00

Add to Cart
#62498
Trad.di C.Roatta. Milano, Leonardo Arte 2001, cm.17x24,5, pp.190, 135 tavv.bn.ft. br.cop.fig. "A cavallo di un manico di scopa" raccoglie alcuni dei saggi più noti e apprezzati di Ernst H. Gombrich. Attraverso un percorso teorico che parte dall'analisi delle radici della forma artistica e dallo studio dei meccanismi della percezione visiva per poi toccare argomenti come la natura morta, le immagine satiriche e la storia sociale dell'arte, Gombrich accompagna il lettore nella comprensione di problemi chiave della storia dell'arte del suo tempo, in particolare il tema dell'espressione e quello dell'astrazione.

EAN: 9788883101885
EUR 38.73
-23%
EUR 29.90

Add to Cart
#278158
Traduz.di Piero Pagliano. Milano, Abscondita Ed. 2020, cm.11x19,5, pp.95, num.tavv.bn.nt. br.cop.fig.con bandelle, Coll.Miniature,41. «Tanti sono i pittori che amo, ma nessuno mi emoziona, senza un motivo evidente, come Cézanne. Cerco ogni volta di spiegarmi questa emozione distaccata, violenta. Mi sembra che si tratti della stessa emozione del pensiero al di là di ogni rappresentazione. La devozione religiosa di Picasso e di Matisse nei confronti di Cézanne mi pare doverosa. "Cézanne, è Dio". Sì, ma quale? Non un dio nascosto, comunque. "Vicino e difficile da cogliere, il dio" dice Hölderlin. Molto vicino. Infinitamente vicino. E per questo tanto più difficile da cogliere».

EAN: 9788884168764
EUR 13.00
-5%
EUR 12.35

Add to Cart
#278155
Traduz.di Stefano Chiodi. Milano, Abscondita Ed. 2011, cm.13x22, pp.129, 8, br.cop.fig., con bandelle. Coll.Carte d'Artisti,135. Dopo «Critica della modernità», Jean Clair ritorna con «La responsabilità dell'artista» a fustigare gli «eccessi» dell'arte contemporanea con una ricostruzione delle vicende delle avanguardie nel XX secolo al di fuori degli schemi della storiografia ufficiale. Quali inquietanti connessioni legano l'espressionismo e il nazismo? Perché l'astrattismo è diventato la lingua universale? E perché il sentimento del vuoto tipico di certa cultura americana, dalla pop art al minimalismo, è stato imposto come stile internazionale? Siamo certi che in movimenti come il neoespressionismo e la transavanguardia non si celino nostalgie nazionaliste? Jean Clair, rispondendo a questi interrogativi, sfata il mito dell'artista ribelle e dell'avanguardia come «arte all'opposizione» per rivelare inattese complicità, consce o inconsce, con i versanti più oscuri e minacciosi di un secolo tormentato.

EAN: 9788884167026
EUR 19.00
-5%
EUR 18.05

Add to Cart
#278152
Traduz.di Franca Minoia. Con un chiarimento di Carlo Carrà. Milano, Abscondita Ed. 2020, cm.11x19,5, pp.78, num.tavv.bn.ft. br.con bandelle, cop.fig. Coll.Miniature,22. "È ad Apollinaire che spetterà il posto più eminente fra i critici del cubismo, e il libro che presentiamo al pubblico italiano ne è la più limpida testimonianza. Del tutto consapevoli che non tutte le affermazioni dello scrittore trovarono conferma negli sviluppi successivi della tendenza propugnata, crediamo opportuno pubblicarlo nella sua integrità originaria, come documento di un'epoca ricca di esperienze e di vive passioni. Il poeta dimostra infatti, col linguaggio che gli è proprio, che a due bisogni risponde l'arte figurativa moderna: il primo consiste nel sottomettere la natura alla purezza e all'unità; il secondo vuole che la pittura sia riportata in una realtà indipendente dal fenomeno visivo naturalistico." (Carlo Carrà)

EAN: 9788884168887
EUR 13.00
-5%
EUR 12.35

Add to Cart
#278150
A cura di Mario De Micheli. Milano, SE Ediz. 2020, cm.13x22,5, pp.210, 12, br. cop.fig.a col.con bandelle, Coll.Saggi e Documenti del Novecento,76.

EAN: 9788867235841
EUR 22.00
-5%
EUR 20.90

Add to Cart
#278148
A cura di Lucio Perucchi. Milano, Abscondita Ed. 2020, cm.10,5x19,5, pp.103, alcune figg.bn.nt. br.con bandelle, cop.fig.a col. Coll.Miniature,44. Per quanto le figure di Rembrandt ci appaiano intimamente scosse da una vita profonda, per quanto lunghe siano le fila del destino a cui sono intrecciate, nessuna di esse presenta quell'elemento caratteristicamente enigmatico tipico della Monna Lisa o del Giuliano de' Medici di Botticelli, delle teste dei giovanotti di Giorgione o del giovane inglese di Tiziano. Paragonato con essi il modo di concepire di Rembrandt è incomparabilmente più vibrante, procede nell'indistinto ma nonostante questo l'uomo rappresentato è per noi molto più aperto, un essere che ci è familiare. (Georg Simmel).

EAN: 9788884168535
EUR 13.00
-5%
EUR 12.35

Add to Cart
#278147
Con uno scritto di Katia Mazzucco. Traduzione di Alessandro dal Lago e Pier Aldo Rovatti. Milano, Abscondita 2020, cm.13x21,5, pp.430, brossura copertina figurata a colori. Coll.Aesthetica,42. "Il fulmine imprigionato nel filo, l'elettricità catturata ha creato una civiltà che si allontana dal paganesimo. Ma che cosa mette al suo posto? Le forze della natura non sono concepite come entità biomorfiche o antropomorfiche, bensì come onde infinite che obbediscono alla pressione della mano umana. In questo modo là civiltà delle macchine distrugge ciò che la scienza, scaturita dal mito, aveva faticosamente conquistato, la sfera della contemplazione che crea spazio al pensiero. Il moderno Prometeo e il moderno Icaro, Franklin e i fratelli Wright, che hanno inventato l'aeroplano, sono i fatidici distruttori di quel senso di distanza, ciò che minaccia di riportare il globo nel caos. Il telegramma e il telefono distruggono il cosmo. Il pensiero mitopoietico e quello simbolico, nella loro lotta per spiritualizzare la relazione dell'uomo con l'ambiente, hanno creato lo spazio come zona di contemplazione e di ragionamento, quello spazio che la connessione istantanea dell'elettricità distrugge, a meno che un'umanità disciplinata ristabilisca le inibizioni della coscienza." (Aby Warburg, 21 aprile 1923).

EAN: 9788884168672
EUR 39.00
-5%
EUR 37.05

Add to Cart
#40041
Traduz.di Roberto Rossi. Milano, SE 2016, cm.11x19, pp.92, alcune ill.bn.nt. br.con bandelle,cop.fig.a col. Coll.Piccola Enciclopedia,55. Suggestiva e amabilmente bizzarra, irrazionale e un po' accademica, tutto sommato facile e tradizionale: così è apparsa il più sovente l'opera di Magritte a gran parte del pubblico e della critica. Per dissipare questi equivoci occorreva un estimatore d'eccezione come Michel Foucault, che in questo studio penetrante e articolato mette in luce con puntualità e chiarezza tutte le implicazioni figurative e filosofiche di una ricerca artistica tra le più importanti del secolo. Dopo avere mostrato le forti analogie che legano l'opera magrittiana a quelle, solo in apparenza lontane e più radicali, di Klee e di Kandinskij, l'autore di "Le parole e le cose" ci rivela la rottura decisiva compiuta dal pittore belga nei confronti di una tradizione plurisecolare. Il principio cardinale della pittura classica stabiliva un legame indissolubile tra verosimiglianza e rappresentazione, tra segno e cosa, secondo il dogma assoluto che " dipingere è affermare "; tutta l'opera di Magritte - di cui "Questo non è una pipa", qui analizzato in dettaglio, è un esempio tra i più probanti - costituisce un ribaltamento di quel principio, una sorta di liberazione della pittura dalla dittatura del verosimile e di una supposta realtà oggettiva di cui l'opera sarebbe supina imitazione.

EAN: 9788877101044
EUR 12.00
-42%
EUR 7.00

Add to Cart
#278179
Roma, Bardi Ed. 1944 cm.14,5x21, pp.306, br. Quarta edizione.

Note: dorso lesionato.
EUR 18.00
Add to Cart
#158014
Roma, Ellegi Ediz. 1971, cm.12x18, pp.243, br.cop.fig.a col. Coll.A Margine,2.

Note: Sottolineature a matita.
EUR 12.00
Add to Cart
Enter text to search in the whole catalogue
Search
No search parameter entered.
Books
Total
Shopping Cart
DESCRIPTION
PRICE
TOTAL BOOKS
No items in your shopping cart.
Added title to your cart.
Title removed from the cart.
Go to shopping cart...
Welcome back
Next
Prev.
Free delivery in Italy
Free delivery in Europe
Add promo to cart
SHOW THE FREE BOOKS
Close
SEARCH
Forgot your password?
Click here to see the list
Registration / Shipping
Already our client?
please login
log out
Confirm Password
Name
Surename
Address / Number
City / Town
Nation
Phone
Mobile
Billing Information
Company Name
VAT Number
Fiscal Code
Are you a library?
Yes
Would you like receive it?
Select Subjects
Subjects included
Add
Security
Repeat the secure code
The fields marked with a red edge are required.