MENU
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA
Click per vedere l'elenco
Ultimi arrivi
Più rilevanti
Autore crescente
Autore decrescente
Titolo crescente
Titolo decrescente
Editore crescente
Editore decrescente
Prezzo crescente
Prezzo decrescente
Pagina
di

Epistolari Carteggi

Le Collane

A cura di F.Lasson. Traduz.di B.Berni. Milano, Adelphi Ed. 1987, cm.14x22, pp.487, decine di ill.bn.in tavv.ft., br.sopracop.fig.a col. Coll.Biblioteca,184.
EUR 10.00
Aggiungi al Carrello
Con prefazione di Francesco Costero. Milano, Sonzogno 1930, cm.14x22, pp.352, legatura editoriale.
EUR 8.00
Aggiungi al Carrello
Saggio introduttivo di Cesare Mazzarelli. Roma, Bulzoni per Accademia Ambrosia 2008, cm.17x24, pp.218, legatura editoriale, sopracoperta figurata a colori. Coll.Fonti e Studi,8.

EAN: 9788878703568
EUR 14.00
Aggiungi al Carrello
Traduzione di Filippo Berlasso. Roma, Edizioni Marianum 2001, 2 tomi. cm.17x24, pp.LIV,1370, brossura. Coll.Monumenta Ordinis Servorum Sanctae Mariae, Nova Series I/1, 2.

EAN: 9788887016574
EUR 100.00
-55%
EUR 45.00

Aggiungi al Carrello
A cura di Serena Vitale. Milano, Adelphi Ed. 1989, cm.14x22, pp.XXXIV,456, br. sopraccop.fig.a col. Coll.Biblioteca,201. «Abbiate paura delle mie lettere, e cioè bruciatele o custoditele con cura... Io sono più “passionale” di Voi nella mia vita epistolare: persona di “sentimenti”, nell’assenza mi trasformo in creatura di “passioni”, giacché la mia “anima” è passionale, e l’Assenza è il paese dell’Anima». Queste parole scrisse Marina Cvetaeva una volta a Aleksandr Bachrach – e nulla meglio di esse può valere da epigrafe a quell’indelimitabile onda di parole che furono, per la Cvetaeva, le sue lettere: dominate da una natura «sediziosa, esigente, altera», formano quasi un’opera a sé, parallela alla vita e alla poesia, una stenografia di passioni, così contagiosa da incutere un sacro timore. Attraverso tutto questo, che spesso fu sofferenza non medicabile, un solo impulso costante: «ubbidivo, cercavo faticosamente con l’udito il compito sonoro già assegnatomi». Disperse, nascoste, orribilmente censurate per anni, queste lettere vengono ora presentate in una edizione che comprenderà due volumi e sopravanzerà di molto tutte quelle esistenti fino a oggi al mondo. Basti dire che un quarto circa dei testi che qui appaiono è del tutto inedito, mentre una larga parte delle lettere sfigurate dalla censura sono qui riproposte nella loro integrità. Un vasto commento e l’introduzione della curatrice, Serena Vitale, saranno preziosi per tutti coloro che vogliono inoltrarsi nella terra ignota della vita della Cvetaeva: un vero «paese dell’Anima», straziato dal mondo e inaccessibile al mondo, un paese che si schiude quando si giunge «all’estremo», anche se, come scrisse Brodskij della Cvetaeva, «è impossibile definirla un poeta degli estremi, non foss’altro perché l’estremo (deduttivo, emotivo, o linguistico) è soltanto il luogo in cui per lei comincia una poesia».

EAN: 9788845903113
EUR 26.00
-46%
EUR 14.00

Aggiungi al Carrello
Prefazione di Gaetano Arfè. Manduria, Lacaita 2006, cm.14x22, pp.190, brossura copertina figurata. Bbilbioteca della Fondazione Pietro Nenni.

EAN: 9788887280852
EUR 12.00
-18%
EUR 9.90

Aggiungi al Carrello
Milano, Garzanti 1987, cm.14x21, pp.335, br.cop.fig. Coll.Le Mosche Bianche.
EUR 16.00
Aggiungi al Carrello
A cura di Anne Rivière, Bruno Gaudichon. Traduz.di Monica Martignoni. Milano, Abscondita Ed. 2020, cm.13x22,5, pp.296, num.ill.bn.ft. br.con bandelle, cop.fig.a col. Coll.Carte d'Artisti,70. "Nel mondo corrotto della scultura, Rodin, lei, forse pochi altri, avevate imposto l'autenticità, e questo non si dimentica. Si conserva un ricordo ancora colmo di meraviglia del suo marmo dell'Implorante (fuso da me in bronzo per il Salon del 1904), da taluni considerato il manifesto della scultura moderna. Lei era finalmente «se stessa», totalmente libera dall'influenza di Rodin, grande sia per l'ispirazione che per il mestiere. La bozza della prima tiratura arricchita della sua firma è uno dei pezzi principali della mia galleria. Non posso mai guardarla senza un'emozione indicibile. Mi sembra di rivederla, Camille. Quelle labbra socchiuse, quelle narici palpitanti, quella luce negli occhi, tutto ciò proclama a gran voce la vita in tutto quel che ha di più misterioso. Con lei si lasciava il mondo delle false apparenze per raggiunger quello del pensiero. Che genio! Il termine non è eccessivo. Come ha potuto privarci di tanta bellezza? Un giorno in cui Rodin era venuto a farmi visita, l'ho visto improvvisamente impietrirsi davanti a quel ritratto, contemplarlo, accarezzare dolcemente il metallo e piangere. Sì, piangere. Come un bambino. Sono passati quindici anni da quando è morto. In realtà non ha amato che lei, Camille, oggi posso dirglielo. Tutto il resto - quelle avventure pietose, quella ridicola vita mondana, lui che, in fondo, restava un uomo del popolo - era lo sfogo di una natura eccessiva. Oh! so bene, Camille, che lui l'ha abbandonata, non cerco di giustificarlo. Lei ha troppo sofferto per causa sua. Ma non rinnego nulla di quel che ho appena scritto. Il tempo farà giustizia di tutto." (Lettera di Eugène Blot a Camille Claudel, 3.9.1932)

EAN: 9788884168573
EUR 32.00
-5%
EUR 30.40

Aggiungi al Carrello
A cura di Herta Blaukopf. Traduz.di Artemio Focher. Milano, SE Ediz. 2020, cm.13x22, pp.193, appendice iconografica bn.ft. br.cop.fig.a col.con bandelle, Coll.Testi e Documenti,30. "Gustav Mahler e Richard Strauss ci appaiono, e probabilmente sono, due artisti diversissimi, due uomini quasi senza tratti in comune, due caratteri tali da escludersi l'un l'altro. La saggistica musicale ha accentuato, dal canto suo, la diversità, enfatizzandola anche là dove le due nature, a uno sguardo attento, si rivelerebbero confinanti o addirittura comunicanti. Luigi Rognoni, presentando la memorabile traduzione delle Erinnerungen di Alma Mahler, contrappose frontalmente i due musicisti: Strauss il grande attuale, Mahler il grande inattuale, beniamino dei tempi il primo, anzi, rappresentativo come pochi di una maniera d'«integrarsi» nella propria epoca, respinto dai contemporanei il secondo, l'uomo che disse «il mio tempo verrà» e il cui tempo, nel 1960, pareva non essere ancora venuto. Se le memorie di Alma non fossero divenute un cult-book anche in Italia, presso un pubblico colto e curioso ma non di necessità specializzato, e se i lettori già non sapessero di chiacchieratissimi episodi in cui Mahler e Strauss furono a contatto, instaurando un rapporto forse non di amicizia ma certo di attenzione e di alta stima, con divergenze e convergenze, con ripicche e insofferenze reciproche, l'idea di un epistolario Mahler-Strauss apparirebbe improbabile quanto quella di un carteggio Kafka-Proust, o Leopardi-Goethe. In realtà, Mahler e Strauss si scrissero lettere, e nessuna di esse è insignificante; alcune dure, o incalzanti, o nervose. La ricercatrice viennese Herta Blaukopf le ha rintracciate viaggiando per il mondo, individuando archivi e collezionisti privati. Il corpus che ne deriva è fortemente sbilanciato, e anche questo dettaglio è uno splendido rivelatore: Mahler era disordinato e perdeva le lettere, Strauss era pignolo, archiviava e catalogava tutto. Di conseguenza, le lettere di Mahler superstiti sono più del doppio di quelle di Strauss. «Rivalità e amicizia» è la formula con cui la Blaukopf condensa gli stati d'animo che fervono in queste lettere e le percorrono. E nel fondo, aggiungiamo, una splendida solidarietà tra uomini ironici, intelligenti e consapevoli di essere artisti dalle doti superiori. Ci sono i momenti in cui la solidarietà si fa fredda e sferzante contro i moralisti cretini, come nel frangente della vietatissima rappresentazione di Salome a Vienna. Fu un'occasione in cui entrambi si rosero il fegato, e noi stessi, leggendo le notizie e le considerazioni che i due si scambiarono affannosamente in quei mesi, sentiamo il desiderio di uccidere con le nostre mani i sessuofobi censori. Ma ci sono anche momenti di mondana e bene educata tragedia: tale l'ultima lettera del carteggio, inviata da Strauss a Mahler l'11 maggio 1911. Mahler era in fin di vita, e sarebbe morto dopo atroci sofferenze una settimana più tardi, il 18 maggio. Strauss, però, aveva avuto (falsa) notizia di un miglioramento, e scrisse al collega agonizzante: «Con mia grande gioia leggo che sta meglio». Scavando senza requie, tanto da produrre in otto anni tre edizioni del carteggio, ciascuna ricca di nuovi reperti e di aggiornamenti, la curatrice ha portato alla luce un tesoro d'informazioni, alcune delle quali suscitano profonde emozioni. Un piccolo libro capitale, uno specchio delle bassezze e delle crudeltà di cui è capace il mondo della musica, che pure dovrebbe essere abitato soltanto da artisti." (Quirino Principe)

EAN: 9788867235827
EUR 23.00
-5%
EUR 21.85

Aggiungi al Carrello
Traduzione e cura di Erminia Passamanti. Tesauro Editore 2000, cm.11x17, pp.96, brossura copertina figurata.
EUR 7.00
Aggiungi al Carrello
Milano, Sugar 1994, cm.13x21, pp.143, brossura. Coll.Tasco Letteratura.

EAN: 9788871982816
EUR 7.00
Aggiungi al Carrello
A cura di Luigi Ambrosini, Giuseppe De Robertis e Alfredo Grilli. Firenze, Le Monnier 1934, cm.12,5x19, pp.XII-616, 1 tav.bn.ft.in antip. br.
EUR 25.00
Aggiungi al Carrello
Acura e trad.di F.Celli. Pistoia, Via del Vento Edizioni 2006, cm.12x16,5, pp.36, fascicolo. Coll.Iquadernidiviadelvento-Testi Inediti e Rari del Novecento,48.
EUR 4.00
Aggiungi al Carrello
A cura di Gino Rizzo. Galatina, Congedo 1993, cm.16,5x24, pp.406, brossura. Coll.Biblioteca di Scrittori Salentini.1,5.
EUR 19.00
Aggiungi al Carrello
A cura di Giuseppe Antonelli, Carla Chiummo, Massimo Palermo. Roma, Bulzoni 2004, cm.15x21, pp.270, brossura.

Note: Con CD-ROM contenente i testi dei carteggi.
EUR 17.00
-29%
EUR 12.00

Aggiungi al Carrello
Verona, QuiEdit 2015 cm.16x24, pp.336, brossura. Coll.Edizioni e Strumenti, 11.

EAN: 9788864642994
EUR 28.00
-18%
EUR 23.00

Aggiungi al Carrello
A cura di Guglielmo Gorni. Milano, Riccardo Ricciardi Editore 1969, cm.14,5x23,5, pp.120, brossura, sopracoperta . Esemplare numerato n.473. Impresso nella Stamperia Valdonega.
EUR 15.00
Aggiungi al Carrello
Brescia, Tipografia dell' Istituto Pavoni 1874-1878, 4 parti in 7 volumi. cm.14,5x21, pp.XV, 414, 727, 470, 493, 530, 498, 676, rilegati in skivertex.
EUR 130.00
Aggiungi al Carrello
Trad.di Giorgia Ruffini. A cura di John Middleton Murry. Milano, Il Saggiatore 1961, cm.15x21, pp.773, leg.ed.sopracoperta. Coll.La Cultura,43.
EUR 15.00
Aggiungi al Carrello
Traduzione di Ervino Pocar. Copertina in serigrafia di Balilla Magistri. Milano, Il Saggiatore 1960, cm.13x19, pp.96, leg.ed.cop.fig.a col. Biblioteca delle Silerchie,33.
EUR 19.00
Aggiungi al Carrello
Inserisci un testo da ricercare in tutto il catalogo
Cerca
Nessun parametro di ricerca inserito.
Libri
Totale
Riepilogo Carrello
DESCRIZIONE
PREZZO
TOTALE LIBRI
Nessun articolo nel carrello.
Aggiunto titolo al carrello.
Rimosso titolo dal carrello.
Vai al carrello...
Bentornato
Avanti
Indietro
Spese gratis in Italia
Spese gratis in Europa
Aggiungi promo al Carrello
SCOPRI I LIBRI GRATIS
Chiudi
RICERCA
Password dimenticata ?
Click per vedere l'elenco
Dati di registrazione / Spedizione
Sei già nostro cliente ?
effettua la login
effettua il logout
Conferma Password
Nome
Cognome
Indirizzo / N° civico
Città / Provincia
Nazione
Telefono
Cellulare
Dati di fatturazione
Ragione Sociale
Partita IVA
Codice Fiscale
Sei una libreria ?
Si
Vuoi riceverla ?
Seleziona Materie
Materie inserite
Aggiungi
Sicurezza
Ripeti il codice di sciurezza
I campi contrassegnati con la bordatura rossa sono obbligatori.