MENU
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA
Click per vedere l'elenco
Ultimi arrivi
Più rilevanti
Autore crescente
Autore decrescente
Titolo crescente
Titolo decrescente
Editore crescente
Editore decrescente
Prezzo crescente
Prezzo decrescente
Pagina
di

Economia

Le Collane

#302715
Torino, Einaudi Ed. 2009, cm.14x22, pp.261, br.con bandelle, cop.fig. Coll.Passaggi.. Il 1° settembre 2007 un gruppo di imprenditori siciliani si riunisce a Caltanissetta su invito di Ivan Lo Bello, presidente di Confindustria Sicilia. Da Palermo a Catania, la mafia ha colpito negozi e cantieri, tutte spie inequivocabili del racket. Cosa Nostra stringe la morsa al punto da innescare una reazione inaspettata e inimmaginabile: gli imprenditori dicono basta. Decidono di fare pulizia e di prendere una posizione netta. Stabiliscono soprattutto di denunciare la mafia, i mafiosi, le richieste di pizzo. Non è una dichiarazione di principio, ma una nuova regola, valida per chi vuole fare impresa in Sicilia. Chi l'accetta resta nel sistema confindustriale, altrimenti ne è fuori. Da cosa nasce questa ribellione? È solo il frutto della generale esasperazione oppure l'economia siciliana ha avviato un processo di sviluppo che rende intollerabile l'imposizione del pizzo? La risposta è nella storia dei protagonisti di questo cambiamento. Non eroi, ma interpreti di un atto di ribellione e di riscatto. Nel loro racconto c'è il segnale di una trasformazione, personale e collettiva: di un processo di liberazione dal ricatto mafioso. In Sicilia come altrove.

EAN: 9788806196813
EUR 17.50
-57%
EUR 7.50
#302713
Il fenomeno mafioso, la sua vocazione economica ed il contrasto normativo con particolare riferimento all'aspetto finanziario. Catanzaro, Rubbettino Ed. 2004, cm.14x21, pp.78, br. "Se fosse possibile rappresentare con una funzione algebrica, l'idea di poter "sconfiggere la mafia", probabilmente, si arriverebbe ad una curva che si ripete sistematicamente come una sinusoide. Ma, cosa si associa al concetto mediatico di mafia? Qual è la sua vera vocazione, la sua ragione sociale? Cosa si è fatto in Italia per contrastare sul piano normativo il fenomeno? E sul piano più strettamente finanziario, come si può evitare l'utilizzazione del sistema legale a scopo di riciclaggio? Questo libro, attingendo all'esperienza di quei soggetti che si sono occupati del problema in modo più o meno diretto e (s)conosciuto, percorre tutti i quesiti e cerca di far riflettere l'Uomo che può e deve progredire."

EAN: 9788849810066
EUR 10.00
-20%
EUR 8.00
#219743
Con la collaborazione di Alan Jolis. Traduzione di Ester Dornetti. Milano, Feltrinelli 1998, cm.14x22, pp.272, brossura copertina figurata a colori. Coll.Serie Bianca. Nel 1977 Muhammad Yunus ha fondato la Grameen Bank, un istituto di credito indipendente che pratica il microcredito senza garanzie. Da più di venti anni lavora ad ampliare la Grameen che, oltre ad essere presente in 36000 villagi del Bangladesh, è oggi diffusa in 57 paesi di ogni parte del mondo. La banca presta denaro ai più poveri tra i poveri, a coloro che non hanno nulla da offrire in garanzia e quindi sono respinti dagli altri istituti di credito. Grazie alla sua politica del microcredito a tassi bonificati, centinaia di migliaia di persone si sono affrancate dall'usura e hanno gradualmente allargato la loro base economica. Il tasso di restituzione di Grameen è di oltre il 90 per cento.

EAN: 9788807170300
EUR 18.08
-45%
EUR 10.00
#112234
Introduzione di Antonio Gay. Milano, Il Saggiatore 1973, cm.16x24, pp.XX,458, brossura. COll. Catalogo,22.

Note: Dorso leggermente macchiato.
EUR 32.00
#302554
Traduzione di Misa Labarile. Revisione di Bruno Demasi. Milano, Il Sole 24 Ore 2003, cm.15x21, pp.XVI,371, brossura copertina figurata a colori. Coll. Mondo Economico,66.

EAN: 9788883634765
EUR 24.00
#89191
A cura di Biancamaria Fontana. Intr.di Giacomo Becattini. Torino, UTET 1983, cm.15x23,5, pp.625-1280, legatura editoriale in tutta tela, fregi in oro al dorso. Collezione dei Classici dell'Economia.
EUR 37.00
#302450
A cura di Anna Pellanda. Torino, UTET 1974, cm.15x23,5, pp.1326, num.tabb.nt.e 7 tavv.bn.ft., legatura editoriale in tutta tela, fregi in oro al dorso. Collez.I Grandi Classici dell'Economia.

EAN: 9788802024028
EUR 141.00
-50%
EUR 70.00
#255836
Ediz. italiana a cura di Romano Prodi e Carlo Scognamiglio. Traduz. di Giuseppe Brambilla di Civesio e Alessandro Frova. Bologna, Società Editrice Il Mulino 1979, cm.14,5x21, pp.323,(9), br., copertina fig. a 2 colori. Coll. La Nuova Scienza - Serie di Economia.

EAN: 9788815171054
Note: Tracce d'uso al dorso ed alla copertina. Copertina alonata e tagli bruniti. Piccola scritta a penna rossa all'antiporta. Testo perfettamente fruibile.
EUR 14.00
#302396
Milano, Mondadori 1996, cm.12x18, pp.XVI,198, brossura copertina figurata a colori.

EAN: 9788804421139
Note: Angolo della copertina tergale con mancanze.
EUR 6.50
#302301
Terza edizione rifatta ed accesciuta. Vicenza, Società Anonima Tipografica 1926, cm.14,5x21, pp.126, brossura copertina figurata.
EUR 12.00
#302206
L'impresa criminale in Europa. Torino, Bollati Boringhieri 1996, cm.14x21, pp.234, brossura. Coll. Temi,61. Questo studio propone un'analisi congiunta del crimine economico e del crimine organizzato. Secondo l'autore, la distinzione tra i due tipi di criminalità è ormai un'anomalia analitica. Inoltre si tratta di definire lo stesso crimine organizzato fuori dalla radicata consuetudine che lo identifica con la mafia italo-americana. Dalla rilettura della storia dei mercanti, degli imprenditori e delle organizzazioni, l'autore distilla una serie di categorie e definizioni che applica contemporaneamente al crimine economico e al crimine organizzato. Sulla base di queste categorie, descrive poi una serie di episodi criminali verificatisi in diversi paesi europei, per descrivere poi una serie di reati compiuti insieme da imprenditori legittimi e crimine organizzato.

EAN: 9788833909929
EUR 15.00
#133335
Prefaz.di Rainer Masera. Firenze, Le Monnier Ed. 2005, cm.14,5x20,5, pp.187, br.con bandelle, Coll.Quaderni di Storia. Le vicende della lira costituiscono un aspetto particolarmente significativo della storia economica dell'Italia. La storia della moneta nazionale è qui esaminata negli anni che corrono dalla sua adozione, al momento dell'unificazione italiana, fino alla transizione dei sistemi nazionali europei all'euro. In quel lungo arco di tempo, la lira ha rappresentato uno strumento di cruciale rilevanza per lo sviluppo economico del paese, un indicatore delle sue principali svolte e passaggi politici e sociali, un barometro dello stato delle sue relazioni economiche e finanziarie con il resto del mondo.

EAN: 9788800857741
EUR 13.00
#302089
Milano, Baldini & Castoldi 2000, cm.14x23, pp.267, br.con bandelle, Coll.Economia e Management,25. E' stato il sogno degli italiani per almeno le due ultime generazioni: il mitico posto fisso. I cambiamenti dell'economia globale, la rivoluzione tecnologica, il ridimensionamento delle imprese, i costi del welfare, la maggior capacità delle strutture leggere e flessibili di seguire gli andamenti del mercato hanno portato alla fine del posto fisso. Nel decennio della disoccupazione e delle porte chiuse alle tradizionali vie di reclutamento, in Italia è avvenuto un mutamento che ha sconquassato le consuete categorie di pensiero.

EAN: 9788880898030
EUR 7.00
#116934
Milano, Baldini & Castoldi 1996, cm.14x23, pp.135, br.con bandelle, Coll.Economia e Management,10. I meccanismi che consentono a chi sta al vertice del sistema, di controllare grandissime quote di capitale investendo in proprio solo quote minime, si sono fatti sempre più complicati e fantasiosi. Il risultato ottenuto è sempre lo stesso: consentire alle famiglie di farla da padroni di fronte a un rischio d'impresa ridottissimo. Bragantini esamina poi i meccanismi e le strategie di difesa di quel "totem" che è il controllo familiare delle aziende. Basti pensare come, nel 1973, queste tecniche abbiano consentito ai grandi gruppi di controllare 7,5 lire per ogni lira investita direttamente.

EAN: 9788880891390
EUR 5.90
#278586
Milano, Rizzoli Ed. 2006, cm.14x22, pp.230, leg.ed. sopracop.fig. In questo libro Roberto Colaninno, uno dei principali protagonisti della vita economica e industriale degli ultimi anni, racconta a Rinaldo Gianola episodi, retroscena inediti, aneddoti delle sue avventure imprenditoriali. Il libro è incentrato sul salvataggio dell'Olivetti, dove Colaninno viene chiamato ad assumere la carica di amministratore delegato nel 1996, nel pieno di una gravissima crisi finanziaria e industriale; e poi sulla più grande scalata mai tentata fino ad allora in Italia: alla guida di un'Olivetti completamente risanata, Colaninno lancia con successo l'Offerta pubblica di acquisto di Telecom Italia, di cui sarà presidente e amministratore delegato fino al luglio 2001.

EAN: 9788817008990
EUR 18.00
-56%
EUR 8.00
#71191
Torino, Einaudi Ed. 1994, cm.10,5x18, pp.628, br. Coll.P.B.E,619.

EAN: 9788806136215
EUR 12.00
#301977
Milano, Bompiani Ed. 2008, cm.14x21, pp.200, leg.ed. sopracop. Coll.Grandi Passaggi. Forse non tutti sanno che i soldi non versati in Italia al Fisco corrispondono a 7 punti percentuali del Prodotto interno lordo. Se tutti gli evasori pagassero le tasse, infatti, gli italiani avrebbero in tasca 100 miliardi di euro in più all'anno, circa 8 miliardi e mezzo al mese. Ma, soprattutto, non tutti conoscono l'inesauribile fantasia creativa di chi froda il fisco: esiste un paese, Antartictland, paradiso fiscale virtuale per chi non vuole pagare le tasse, fondato nel cuore del polo Sud, con tanto di bandiera e moneta; si è arrivati ad allegare materassi ai giornali per sfruttare il favorevole regime fiscale concesso all'editoria; il settore delle pompe funebri tocca livelli record di evasione tanto che si dovrebbe dedurre che al Nord un morto su due si sotterra con le proprie mani mentre al Sud si sale a due su tre. Tragedia e commedia, dunque. Un campionario surreale di giochi di prestigio e trucchi diffusi in tutta Italia, regione per regione, nessuno escluso, privati, sia famosi che sconosciuti, e aziende, sia piccole che grandi. La prima inchiesta puntuale, rigorosa, documentata, che racconta un malcostume talmente diffuso da non essere neppure più percepito. Anzi, che sembra perfino legittimato.

EAN: 9788845262036
EUR 17.00
-59%
EUR 7.00
#301753
Prefazione Roberto Righetto. Introduzione di Giorgio Campanini. Milano, Medusa Edizioni 2016, cm.12x15, pp.186, brossura con bandelle. Collana Le Api,52. I due poli tra i quali oscillano le sorti della grande crisi degli anni 30, e forse anche dell'attuale, sono già nel titolo di questo importante saggio, dedicato alla proprietà. Emmanuel Mounier, padre del personalismo francese, vuole uscire dalla "proprietà capitalista" ed entrare nel regno di quella umana. La proprietà del Capitale è fonte di intollerabili diseguaglianze tra chi ha molto, i pochi, e chi ha poco, i molti. La riflessione di Mounier è stretta tra le due forze che credono di avere la soluzione al problema, comunismo e fascismo, e la stanno applicando. È alla ricerca di una terza via, non sa quanto davvero percorribile. Per questo fa riferimento alla dottrina sociale della Chiesa e alla filosofia tomista, ricontestualizzate e messe alla prova, quasi gettate in pasto a un mondo che non avevano saputo prevedere nei suoi esiti totalitari. Di suo Mounier ci mette, oltre al rifiuto dell'individualismo borghese e dello statalismo comunista, la proposta di una società autogestita dei produttori. La proposta di Mounier, come quella di Maritain, Henri de Man e George Gurvitch, verrà sconfitta dalla Seconda Guerra mondiale. Eppure là dove parla di superare la tirannia capitalista «non con una democrazia quantitativa, parlamentare e irresponsabile, ma attraverso una democrazia organica» sembra dar voce ai temi che oggi attraversano la discussione pubblica europea.

EAN: 9788876984488
EUR 16.00
-34%
EUR 10.50
#301698
Milano, Sperling & Kupfer Ed. 2018, cm.14,5x22,5, pp.198, leg.ed.soprac.fig.col. Coll.Saggi. Maurizio Di Fazio racconta un Paese che lavora anche il doppio o il triplo di prima per non perdere un posto non più fisso, e dove sono evaporate in un batter di ciglia tutele e garanzie che si pensavano acquisite per sempre. Progredisce la tecnologia, regrediscono in maniera irrefrenabile i salari e i diritti. Nessun comparto sembra risparmiato, e l'onda lunga della grande crisi cominciata ormai dieci anni fa c'entra ben poco. Dai piloti degli aerei low cost sull'orlo di una crisi di nervi allo sfruttamento nei centri commerciali, negli ospedali, nei call center; dalle corse matte in magazzino, in motorino o in auto per non inficiare i ritmi forsennati imposti da pistole-scanner e misteriosissimi algoritmi al lavoro sporco da dare in «outsourcing», in subappalto alle cooperative e alle agenzie interinali; dall'obsolescenza programmata della manodopera alla diffusione capillare di nuove forme di caporalato, demansionamento, mobbing. Siamo di fronte a un nuovo schiavismo?

EAN: 9788820065089
EUR 16.90
-50%
EUR 8.50
#301665
Prefaz.di Lenin. Introduz.di Paolo Santi. Traduz.di Ezio Ferrero. Roma La Nuova Sinistra - Samonà e Savelli 1966, cm.13,5x21, pp.340, br.cop.fig. Coll.Cultura Politica,7.
EUR 12.00
Inserisci un testo da ricercare in tutto il catalogo
Cerca
Nessun parametro di ricerca inserito.
Libri
Totale
Riepilogo Carrello
DESCRIZIONE
PREZZO
TOTALE LIBRI
Nessun articolo nel carrello.
Aggiunto titolo al carrello.
Rimosso titolo dal carrello.
Vai al carrello...
Bentornato
Spese gratis in Italia
Spese gratis in Europa
Aggiungi promo al Carrello
SCOPRI I LIBRI GRATIS
Chiudi
RICERCA
Password dimenticata ?
Click per vedere l'elenco
Dati di registrazione / Spedizione
Hai già un account ?
effettua la login
effettua il logout
Conferma Password
Nome
Cognome
Indirizzo / N° civico
Città / Provincia
Nazione
Telefono
Cellulare
Dati di fatturazione
Ragione Sociale
Partita IVA
Codice Fiscale
Sei una libreria ?
Si
Vuoi riceverla ?
Seleziona Materie
Materie inserite
Aggiungi
Sicurezza
Ripeti il codice di sciurezza
I campi contrassegnati con la bordatura rossa sono obbligatori.