MENU
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA
Click per vedere l'elenco
Ultimi arrivi
Più rilevanti
Autore crescente
Autore decrescente
Titolo crescente
Titolo decrescente
Editore crescente
Editore decrescente
Prezzo crescente
Prezzo decrescente
Pagina
di

Arte Saggi

Le Collane

#205641
Firenze, Olschki Ed. x-370 pp. con 84 tavv. f.t. b/n Biblioteca dell'«Archivum Romanicum» - Serie I: Storia, Letteratura, Paleografia, 420. Viene ricostruita la formazione della collezione medicea e lorenese di ceramica antica, che culmina nell'allestimento del Gabinetto delle Terre a opera di Luigi Lanzi nel 1784. Nel Gabinetto vengono raccolti vasi, terrecotte, lucerne, vetri, idoli egizi e lastre fittili per un totale di 737 pezzi. L'identificazione di tali materiali, confluiti nel Museo Archeologico Nazionale di Firenze, ha costituito uno degli scopi principali della ricerca, come attesta il Catalogo.

EAN: 9788822256560
EUR 48.00
-15%
EUR 41.00

Aggiungi al Carrello
#165671
A cura di F.Muzio. Firenze, Olschki 2012, pp.XXIV,300, br. ioteca dell'Archivum romanicum. Un celebre ricettario per colori tardo medievale in latino e volgare, trascritto, tradotto e commentato dal punto di vista codicologico, storiografico, fisico-chimico e del lessico. Le ricette relative agli smalti vennero pubblicate da Giovambattista Passeri nel 1758 e la curatrice del volume, sulla scorta dell'interpretazione di documenti pubblicati e l'ampliamento del glossario medievale, giunge a indicare una stretta relazione tra il manoscritto e la bottega di illustri ceramisti pesaresi del XV secolo.

EAN: 9788822260840
EUR 32.00
-9%
EUR 29.00

Aggiungi al Carrello
#117291
Firenze, Olschki Ed. 2008, cm.17x24, pp.XVIII-274, 62 figg.nt. e 16 tavv.a col.ft. br. Coll.Giardini e Paesaggio,22. I fiori e le piante di provenienza esotica, gradualmente diffusi in Europa nell’ultimo quarto del XVI secolo e nella prima metà del XVII, hanno avuto un insospettato ruolo nella società europea e nella produzione artistica. Essi hanno incentivato un collezionismo dagli interessanti risvolti mondani ed economici; al tempo stesso hanno dato nuovo impulso alla rappresentazione naturalistica, nella duplice condizione di strumento di documentazione collezionistica e oggetto essa stessa di raccolta.

EAN: 9788822257796
EUR 28.00
-12%
EUR 24.50

Aggiungi al Carrello
#114214
Firenze, Olschki 2008, cm.17x24, pp.192, br. Coll.Fondazione Carlo Marchi.Quaderni,37. Viene messo in luce il ruolo centrale di Paolo Giovio nella civiltà artistica del Cinquecento, ricostruendo le sue molteplici e intense relazioni con il mondo degli artisti, committenti e mecenati dei suoi giorni: ne emerge un’ immagine più vivida e coerente della personalità dello storico comasco, come collezionista, scrittore d’arte, e consigliere per illustri imprese decorative e monumentali realizzate durante la prima metà del secolo tra Firenze, Roma, la Milano spagnola e il territorio del vicereame.

EAN: 9788822257659
EUR 28.00
-12%
EUR 24.64

Aggiungi al Carrello
#102230
Firenze, Olschki Ed. 1994, 2 voll. cm.17x24, pp.698, con 148 ill. f.t., br.sopracc.figg. Coll. Accademia toscana di scienze e lettere «La Colombaria» - Serie Studi, 137.

EAN: 9788822242907
EUR 108.00
-21%
EUR 85.00

Aggiungi al Carrello
#101802
Firenze, Olschki Ed. 2005, cm.17x24, 178 pp. con 10 figg. n.t. e 12 tavv. f.t., Coll. Accademia toscana di scienze e lettere «La Colombaria» - Serie Studi, 230. Le «Vite» di Vasari, uscite a distanza di diciotto anni (1550 e 1568) e ben indagate dagli storici dell’arte, rappresentano anche un caso tipografico/editoriale di cui ora vengono ricostruite le fasi della composizione, dimostrando con l’analisi materiale Vasari’s «Lives», first published in 1550 and again in 1568, have been thoroughly studied by art historians. Here the work is the subject of a strictly bibliographical-textual analysis, which demonstrates that in 1557 Vasari himself ordered an addition w

EAN: 9788822254757
EUR 20.00
-12%
EUR 17.60

Aggiungi al Carrello
#97919
Pubbl.del Centro Studi L.B.Alberti. Firenze, Olschki 2007, cm.17x24, pp.454, num.figg.bn.nt. br. Coll.Ingenium, vol.8.

EAN: 9788822255822
EUR 45.00
-16%
EUR 38.00

Aggiungi al Carrello
#97917
Firenze, 7-8 novembre 2002. A cura di Aldo Galli, Chiara Piccinini e Massimiliano Rossi. Firenze, Leo S.Olschki Editore 2007, cm.17x24, pp.VIII,302, numerose ill.in 22 tavv.in bn.ft., br. [Stato di nuovo]. Pubblicaz. dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, Atti di Convegni,24. Il volume propone una variegata e autorevole sequenza di contributi dedicati al genere proteiforme del ritratto cinquecentesco. Esempi d’ambito italiano ed europeo delineano un ampio quadro di riferimento, nel quale nuove analisi di capolavori si alternano a indagini su opere meno note. Molti saggi riguardano il cosiddetto State Portrait, ma anche l’autoritratto e l’immagine del musicista; non mancano, infine, approfondimenti sulle peculiari modalità retoriche in base alle quali si configurò la descriptio personae nella letteratura italiana del XVI secolo.

EAN: 9788822256263
EUR 36.00
-19%
EUR 29.00

Aggiungi al Carrello
#95075
Edizione originale del fondamentale scritto di L. Lloyd con il testo e le tavv. in bianco e nero dei disegni e dipinti dell'artista. Sono riproposti gli appunti di Lloyd relativi al periodo trascorso a Settignano, alcune pagine critiche tra le quali anche una breve antologia dell'artista... A cura di D.Matteoni. Firenze, Olschki Ed. 2006, cm.17x24, pp.XVII,190, 49 tavv.bn.e 47 a col.ft. br.soprac.fig.a col.

EAN: 9788822256195
EUR 25.00
-12%
EUR 22.00

Aggiungi al Carrello
#49009
Firenze, Olschki 2001, cm.17x24, pp.XXXII-242, 29 tavv.bn.ft. br. Bibl.di Nuncius.

EAN: 9788822249975
EUR 30.00
-13%
EUR 26.00

Aggiungi al Carrello
#33685
Firenze, Olschki 1961, cm.17x24,5, pp.XVI-324, 1 tav.bn.ft.in antip. br. Coll.Fonti per la Storia dell'Arte. Ediz.di 50 copie num.su carta a mano filigranata, ns.esempl.n.20.

EAN: 9788822221438
EUR 159.00
-12%
EUR 139.92

Aggiungi al Carrello
#21737
A cura di V.Branca. C.Ossola. Firenze, Olschki Ed. 1984, cm.17x24, pp.VI-530-XIV, 123 ill.e tavv.bn.nt. br.cop.fig.a col. Coll.Civiltà Veneziana.

EAN: 9788822232335
EUR 102.00
-15%
EUR 87.00

Aggiungi al Carrello
#167432
Milano, Rizzoli Ed. 2015, cm.18x25, pp.447, centinaia di ill.a col.nt. leg.ed.in t.tela, sopracop.fig.a col. Coll.I Libri Illustrati. "La pittura, come la musica, non richiede traduzioni ma conoscenza delle tradizioni. La musica esige però d'essere suonata e quindi interpretata. La pittura è. E alla percezione immanente l'infinita sua eredità serve in modo eccellente. Ha bisogno lei del percorso iniziatico ed esoterico che ogni persona che la guarda deve intraprendere da sola. Questi piccoli testi, ma soprattutto queste immagini, ambiscono solo a essere compagni di viaggio." Philippe Daverio non parla mai di "Storia dell'Arte" e anche quando affronta, come in questo caso, artisti fra i più grandi della pittura internazionale, racconta delle "storie": eccentriche, trasversali, leggere o impegnate, note o mai sentite. Il suo sguardo laterale ci fa vedere molto di più, ci concentra sui dettagli e ci rivela uno scenario più complesso e variegato di quello che tutti abbiamo imparato a scuola. Dettagli biografici, microstorie sociali, temi iconografici, curiosità legate a un capolavoro diventano cinquanta itinerari nella pittura, esercizi di stile e di curiosità, una narrazione vivace e appassionata che apre la mente a nuovi giochi e conduce su strade inesplorate. Se nell'arte, come l'autore spiega nell'introduzione, si riflette un pezzo della nostra anima individuale, guardando queste opere, leggendo le sue parole, apprendiamo anche qualcosa di più su noi stessi e sulla nostra storia: l'arte del passato "diventa un armadio della memoria nel quale trovare i diversi istrumenti che servono a stimolare la sensibilità attuale".

EAN: 9788817083706
EUR 35.00
-50%
EUR 17.50

Aggiungi al Carrello
#158727
Milano, Electa Ed. 2010, cm.24,5x33, pp. 240, 200 figg.bn.e a col.nt. leg.ed. sopraccop.fig.a col. Alla fine del Settecento il culto dell'Oriente diventa un fenomeno di costume diffuso in tutta Europa: non solo pitture evocative, ma le arti decorative, le stoffe, gli arredi, addirittura interi palazzi restituiscono il gusto di un'epoca e una visione tutta occidentale di quel mondo lontano. "Non c'è al mondo città uguale, che vi offra tali delizie così che uno si crede in paradiso", scriveva Marco Polo nel Milione a proposito di Hangzhou. L'Oriente, terra lontana, vagheggiata e ri-creata dalle fantasie dell'Occidente come luogo opulento e mitico in un ciclico bisogno di "esotico", diviene un vero e proprio stile dal XVII secolo in poi. Una moda che invade ogni ambito del vivere e del fare arte, che assume il valore di una letteraria pittura d'evasione, e che si declina nel gusto quotidiano, diventando sfarzo, stravaganza, e a volte eccesso. Il volume racconta quella che fu una tendenza europea, partita dalla Francia: la Cina e le sue decorazioni diventarono varianti esotiche del Rococò e furono riprodotte ed echeggiate in tutta Europa, su ogni mezzo e superficie. Il gusto imperante coinvolse tutto, dalla carta da parati alle stoffe, dai pannelli di lacca ai mobili, insieme alle porcellane della cui pregiatissima produzione cinese la Francia scoprì per prima il segreto. Pagode e padiglioni sorsero nei parchi e nei giardini della nobiltà e della ricca borghesia, come il palazzo Caterina II e il Royal Pavilion di re Giorgio a Brighton, incredibile costruzione intessuta di arte e ambizione. Ma Oriente non è solo Cina o Giappone: il libro comprende anche le influenze che arrivarono dal vicino e medio Oriente, dall'India con le sue spezie, il cotone e il cachemire, dall'Asia sud-orientale, con Bagdad e le suggestioni da Mille e una notte, che si declinano in un'architettura europea di imperituro valore.

EAN: 9788837075392
EUR 59.00
-49%
EUR 30.00

Aggiungi al Carrello
#118546
Firenze, Le Lettere 2008, cm.17x24, pp.368, 74 tavv. bn. br.soprac.fig.a col. Coll.Bibliotheca. Si pubblica col titolo "Intese sull'arte" un raccolta di scritti degli anni 1997-2007: ventisei, dedicati ad artisti italiani dal Quattro al Seicento; cinque, dedicati ai Macchiaioli; tre ad artisti italiani contemporanei. Nei primi, egli interpreta, fra altri, il Beato Angelico, Botticelli, Leonardo, Michelangelo, Raffaello, il Correggio, secondo l'ipotesi che i significati riposti nelle singole opere di un periodo o di tutta la vita di un artista di tradizione cristiana e umanistica possano collegarsi in un unico discorso spirituale, quasi sempre ed alto, che rivela potenzialità non considerate nel mondo d'oggi, però tali da creare intese con l'artista, dello storico, del suo allievo del suo lettore.

EAN: 9788860871572
EUR 50.00
-26%
EUR 37.00

Aggiungi al Carrello
#159059
Con uno scritto di Mina Gregori. Milano, Abscondita 2011, cm.14x21, pp.270, br.cop.fig.a col. Coll.Carte d'artisti,137. "Si ha un bel ridire che Caravaggio è il fondatore di tutto il '600 europeo, che è quanto dire dell'arte moderna; un bel domandare come si farebbe a spiegare, storicamente, Velàzquez, o Rembrandt, o Vermeer, o Frans Hals tirando una tenda sui quadri di Caravaggio e lasciando alla vista, accanto, Giorgione, Tiziano, Tintoretto [...] per veder se sia proprio fra di essi ti filiazione diretta, o se non si senta mancar un anello in quella curiosa catena della storia dei pittori [...]; questo delle basi caravaggesche del '600 finirà per doventare un articolo, un domina accettato ma non accetto. Per ciò, forse - poiché anche il sentimento in arte è affare di educazione e di intelletto - è meglio condurre alla spontaneità di questo riconoscimento, attraverso preparazioni mediate; attraverso nessi storici secondari, pure esistenti e che meglio servano a specificare, a controllare, a guidare". Così Roberto Longhi inizia questo suo scritto giovanile dedicato a Orazio Gentileschi "il più meraviglioso sarto e tessitore che mai abbia lavorato tra i pittori" e alla figlia Artemisia "l'unica donna in Italia che abbia mai saputo cosa sia pittura, e colore, e impasto, e simili essenzialità". Con uno scritto di Mina Gregori.

EAN: 9788884163103
EUR 20.00
-35%
EUR 13.00

Aggiungi al Carrello
#272739
Firenze, Zeta scorpii 2007. cm.23,5x32, pp. 296, 144 ill. b/n e col., tavv., legatura editoriale, sopracoperta figurata a colori. L'estesa indagine di Maria Chiara Monaco e di Romano Nanni ha inteso narrare la storia delle rappresentazioni artistiche e letterarie del mito di Leda e dei loro significati, dalla cultura classica, attraverso il Medioevo, fino a Leonardo da Vinci e al primo Rinascimento. L'antichissimo mito di Leda, nella sua variante più nota, racconta che Giove, invaghitosi della bellissima Leda, moglie del re di Sparta, si trasformò in cigno per sedurla. Dalle uova divine nate dall'unione dei due sorse una famosa stirpe di semidei ed eroine: Elena, Clitemnestra, i Dioscuri Castore e Polluce. La favola ebbe larghissima circolazione nell'antichità. Il volume si apre con una ricostruzione sistematica ad ampie volute delle principali varianti del mito nella cultura greca antica, e dei loro successivi sviluppi nell'ellenismo e nella civiltà romana, portando attenzione anche ad alcuni suggestivi percorsi laterali, quale quello dell'iconografia copta. Muovendo da questa scena primaria vengono poi ricostruiti i percorsi tramite cui il mito viene consegnato alla cultura cristiano-europea medievale: la letteratura romana dell'età imperiale, i molteplici filtri operati dalla patristica, dalla gnosi, dalla letteratura copta e dai vangeli apocrifi, fino ai mitografi ed enciclopedisti medievali. Il mito fu conservato e tramandato in forme ampiamente trasfigurate durante tutto il Medioevo, ad opera in particolare della tradizione ovidiana medievale latina, francese ed italiana, operante fino alla piena civiltà umanistica. Muovendo da queste fonti vengono anche avanzate ipotesi di interpretazione del significato della iconografia medievale di Leda, di cui il volume pubblica per la prima volta alcune testimonianze. La fabula ebbe una lunga rinnovata incubazione a partire in particolare dall'opera di Giovanni Boccaccio ed entro la civiltà umanistica, andandosi poi a congiungere con le sollecitazioni provenienti dagli affioramenti quattrocenteschi e primo cinquecenteschi di reperti archeologici, dei quali viene presentata una mappa ampia ed innovativa, sulla base di ricerche archeologiche aggiornate e tramite le testimonianze dei taccuini di disegni dall'antico. Tra Quattro e Cinquecento Leda era ormai divenuta una delle figure allegoriche che ben si prestava per una riflessione sulla donna e sull'amore. Fu, è noto, Leonardo da Vinci che infine trascrisse e impose in forme originali il tema all'arte ed alla cultura del Rinascimento. Un inedito suggerimento iconografico permette di proporre nuovi spunti per una ricostruzione del rapporto tra Leonardo e gli ambienti neoplatonici. Contemporaneamente l'opera prova a riconnettere progressivamente alla biografia di Leonardo, per cerchi concentrici sempre più ravvicinati, le fonti sin qui ricostruite, sondando gli ambienti che poterono esercitare un'influenza su di lui: il laboratorio rappresentato dalla cultura fiorentina del XV secolo, con la sua strordinaria carica espansiva; l'ambiente milanese del tempo di Ludovico il Moro, le manifeste sollecitazioni provenienti dalla corte di Mantova al tempo di Isabella. Attraverso questo percorso il volume amplia i riferimenti utili a comprendere il rapporto di Leonardo con l'arte e la cultura classica; svolge un raffronto stilistico ed iconografico delle due soluzioni - quella inginocchiata e quella eretta - elaborate da Leonardo per il tema di Leda, e di cui resta traccia nei suoi disegni e in alcuni dipinti di allievi e collaboratori; giungendo anche ad una proposta inedita di interpretazione del possibile significato del progettato dipinto di Leda. L'opera aspira a narrare la vicenda nella sua interezza, tramite una ricostruzione di filologica ed un'ampia documentazione illustrata, volta ad offrire per la prima volta una storia visiva complessiva del mito di Leda tra civiltà Greco-Romana, Medioevo e primo Rinascimento. Una ricostruzione imperniata anche sul contrasto tra la povertà castigata delle scarse immagini di Leda nel Medioevo e lo splendore opulento dei reperti archeologici e dei dipinti che inaugurano il Rinascimento, in modo da suggerire in forma immediata e visiva al lettore la percezione di un trapasso e insieme del ricupero delleredità antica, pur in una continuità di motivi: percezione che fu forse quella stessa di uomini e donne di quell'epoca. L'ampia rassegna di fonti iconografiche e letterarie conferisce all'opera anche un valore di strumento di studio. Sommario Introduzione: Leda dei moderni (Romano Nanni) Cap. 1 - L'eredità dell'antico (Maria Chiara Monaco) 1. Tradizioni discordanti. 2. L'exploit della versione "attica" del mito: Leda matrigna di Elena tra politica, parodia e satira. 3. Tra versione "attica" e "laconica" del mito. 4. Il predominio della "versione laconica" del mito tra erotismo, serialità, decorativismo. 5. Leda in età romana tra valenze ellenistiche e nuova ufficialità. Cap. 2 - La formazione della ricezione medievale del mito (Romano Nanni) 1. 'Figure' romane tra religione e letteratura 2. Tra Patristica, Gnosi e mitografia 3. Leda recubans e la pucelle: la tradizione ovidiana 3.1. La tradizione ovidiana medievale 3.2. Poesia e allegoria 3.3. Leda recubans e la pucelle 3.4. L'iconografia di Leda e il cigno nelle moralizzazioni ovidiane 4. Circolazione medievale di un tipo figurativo ellenistico e suoi possibili significati Cap. 3 - Leda dei trionfi e i regni di Venere (Romano Nanni) 1. Vanità e bellezza del "falso imaginar" 2. Leda nella dialettica dell'amor platonico 3. Leda nei giardini di Venere 4. Tra allegoria morale ed ontologia neoplatonica Cap 4 - "...una Leda di marmo, bona, anchora li mancha qualche membro; non restaro di torla...". Sulle tracce dei modelli di età classica (Maria Chiara Monaco) 1. Leonardo e l'antico. Qualche cenno allo status quaestionis. 2. Milano, Ludovico il Moro, Caradosso 3. Mantova, Isabella d'Este e la Grotta 4. Firenze, Lorenzo e il cammeo 5. Roma 6. Roma, probabilmente 7. Sulle tracce dei probabili modelli 8. Afrodite accovacciata per Leda inginocchiata? 9. E per Leda stante? Cap 5 - Gli amori di Giove a corte: Milano, Mantova (Romano Nanni) 1. Variazioni sul tema di Danae 2. Gli studi di acconciature nei disegni di Leonardo: studi per Leda? 3. La 'nuta inzenochiata' Appendice: tre lettere sulla nuta Excursus 1: La "fabula di Leda" di Lorenzo Costa e il problema dell'iconografia del cigno nel Rinascimento 4. "... de farne un quadro nel nostro studio". Isabella e Leonardo 5. Il nudo nello studiolo Cap. 6 -Leonardo e Leda (Romano Nanni) 1. Il pathos e l'antico: la Leda inginocchiata 2. Il Cronide dai cupi nembi: l'estetica della 'caligo' ed altri sviluppi del neoplatonismo 3. Libri d'anticaglie. Ulteriori considerazioni su eventuali modelli della Leda stante. 4. La selva e la luce: Leda stante Excursus 2: Salaì, San Giovanni e Leda Documenti e testimonianze sulla Leda di Leonardo: 1518-1885 Nota sulle Metamorfosi illustrate Indice delle illustrazioni per capitolo Elenco delle abbreviazioni di classici greci e latini Bibliografia delle opere citate Indice dei nomi, delle opere e dei luoghi

EAN: 9788889311004
EUR 86.00
-50%
EUR 43.00

Aggiungi al Carrello
#110280
Traduz.di Massimo Porfido. Milano, Abscondita Ed. 2001, cm.13x22, pp.154, num.figg.bn.ft. br.con bandelle, cop.fig.a col. Coll.Carte d'Artisti,19.

EAN: 9788884160270
EUR 15.49
-23%
EUR 12.00

Aggiungi al Carrello
#273389
A cura di Simone Barillari. Milano, L'Ippocampo 2014, cm.12,5x19,5, pp.294, brossura copertina figurata a colori. Ma chi è Banksy? Com'è diventato quello che è adesso? Nell'esigente tradizione del giornalismo d'investigazione anglosassone, Will Ellsworth-Jones, in questo primo tentativo di biografia, parla con gli amici del writer, con gli artisti rivali, con chi lo frequentava quando era ancora uno sconosciuto e con chi gli era accanto mentre tentava di venire a patti con la sua improvvisa fama, chiedendosi infine quale sia il senso profondo della sua opera.

EAN: 9788867220571
EUR 12.00
-18%
EUR 9.90

Aggiungi al Carrello
#40040
Traduz.di Anna Sordini. Postfaz.di Claudie Lefort. Milano, SE 2015, cm.11x19, pp.75, br.con bandelle,cop.fig.a col. Coll.Piccola Enciclopedia,67.

EAN: 9788877101549
EUR 12.00
-25%
EUR 9.00

Aggiungi al Carrello
Inserisci un testo da ricercare in tutto il catalogo
Cerca
Nessun parametro di ricerca inserito.
Libri
Totale
Riepilogo Carrello
DESCRIZIONE
PREZZO
TOTALE LIBRI
Nessun articolo nel carrello.
Aggiunto titolo al carrello.
Rimosso titolo dal carrello.
Vai al carrello...
Bentornato
Avanti
Indietro
Spese gratis in Italia
Spese gratis in Europa
Aggiungi promo al Carrello
SCOPRI I LIBRI GRATIS
Chiudi
RICERCA
Password dimenticata ?
Click per vedere l'elenco
Dati di registrazione / Spedizione
Sei già nostro cliente ?
effettua la login
effettua il logout
Conferma Password
Nome
Cognome
Indirizzo / N° civico
Città / Provincia
Nazione
Telefono
Cellulare
Dati di fatturazione
Ragione Sociale
Partita IVA
Codice Fiscale
Sei una libreria ?
Si
Vuoi riceverla ?
Seleziona Materie
Materie inserite
Aggiungi
Sicurezza
Ripeti il codice di sciurezza
I campi contrassegnati con la bordatura rossa sono obbligatori.