CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

Criminologia

#317396 Criminologia
Milano, Rizzoli 1993, cm.13x21,5, pp.176, br.cop.fig.col. Fateh Kassam, il padre del piccolo Farouk, ha raccontato a Marco Corrias, il giornalista che fin dall'inizio ha seguito per il settimanale "Epoca" questo drammatico avvenimento e che ha scritto questo libro, le angosce, i timori, le rabbie di sei mesi che sono sembrati eterni.

EAN: 9788817842747
EUR 10.00
Ultima copia
#317337 Criminologia
Milano, Melampo 2006, cm.14x21, pp.IX-104, brossura copertina figurata a colori. Il parlamento ha votato una legge ad hoc per impedirgli di concorrere alla Procura nazionale antimafia. La politica e l'informazione hanno cancellato la verità sul processo Andreotti e sui rapporti del senatore con Cosa nostra, pienamente accertati dalla sentenza di Cassazione. Gian Carlo Caselli, magistrato torinese ed ex Procuratore capo di Palermo, ripercorre con lucida indignazione le vicende di cui è stato protagonista negli ultimi anni. Ai feroci attacchi subìti per aver toccato il nodo dei rapporti tra mafia e politica, Caselli risponde facendo parlare gli atti processuali. E intanto si racconta, riflette sul mestiere di giudice e sul valore dell'indipendenza, seriamente minacciata dalla recente riforma dell'ordinamento giudiziario.

EAN: 9788889533345
EUR 7.00
Ultima copia
#317297 Criminologia
Bruxelles, Editions de l'Espérance 1976, cm.14x21, pp.143, brossura. Testo in francese.
EUR 8.00
Ultima copia
#317278 Criminologia
Paris, Amiot - Dumont 1948, cm.11x18, pp.188, brossura, sopraccoperta figurata. Collana Archives du Crime,4. Testo in francese.
EUR 12.00
Ultima copia
#317274 Criminologia
Paris, Amiot - Dumont 1949, cm.11x18, pp.188, brossura, copertina figurata. Collana Archives du Crime,6. Testo in francese. Une maitresse de César Borgia: La Pérugina- Les possédée de Loudun- Le double crime de M. de Cernac- Deux entremetteuses à domicile: Perrette Salmoine et La Nuecera- Les orgies girondines- Un landru féminin: belle Gunness- etc.
EUR 10.00
Ultima copia
#317036 Criminologia
Bari, Gius. Laterza & Figli 1985, cm.21x14, pp.288, brossura copertina a colori. Collana I Robinson.

EAN: 9788842025771
EUR 7.00
Ultima copia
#303255 Criminologia
Milano, Rizzoli Ed. 2008, cm.14x21, pp.419, br.con bandelle, cop.fig.a col. Coll.24/7. Dopo l'esplosione dello scandalo delle discariche in Campania e la sentenza d'appello del processo Spartacus, i Casalesi sono balzati alla ribalta della cronaca. Come nel caso dei Corleonesi in Sicilia, il clan più potente e sanguinario della camorra non viene dalla città ma dalla campagna: il paese di Gasai di Principe, in provincia di Caserta. E proprio un'alleanza organica con la mafia è all'origine del trionfo dei Casalesi, che incarnano lo spirito e i riti della vecchia camorra e insieme dimostrano una straordinaria capacità di adattarsi al presente. Fin dagli anni Ottanta hanno sviluppato un controllo paramilitare del territorio, esigono percentuali sulla vendita di droga, sulla prostituzione, sul gioco d'azzardo, esercitano estorsioni su ogni attività commerciale, si infiltrano in tutti gli appalti pubblici, governano gli investimenti immobiliari, diversificano le loro attività in settori che vanno dalle pompe funebri alla produzione di mozzarella di bufala fino al calcio, riciclano milioni di euro e si arricchiscono col business dei rifiuti tossici e delle discariche abusive, allargando sempre più la loro influenza in Italia e nel mondo; e tutto questo in mezzo a delitti eccellenti, lupare bianche, sanguinose guerre fra clan. Attraverso documenti, atti giudiziari, testimonianze, cronache giornalistiche e una serrata ricostruzione storica l'autore compone con "L'impero" il primo racconto complessivo di un'agghiacciante realtà criminale che è diventata un vero cancro sociale.

EAN: 9788817025980
EUR 19.00
-57%
EUR 8.00
Ultima copia
#317031 Criminologia
Pubblica la relazione della commissione parlamentare d'inchiesta. L'unico documento sulla mafia. Tutti i nomi dei mafiosi e dei sospetti. I delitti impuniti. La mafia a Roma e Milano. I rapporti tra mafia e poteri politici e amministrativi. A cura di Alberto Consiglio. 1972, cm.13x18, pp.382, brossura. Collana Il Libro Nero,3.
EUR 9.00
Ultima copia
#316962 Criminologia
Traduzione di Mariagrazia Bianchi Oddera. Ponte Galeria, Newton Compton Editori 2009, cm.15x23, pp.756, brossura. Collana Universale Storica Newton, 76. "Le famiglie di Cosa Nostra" è un'opera monumentale legata a un soggetto apparentemente circoscritto: i Genovese, i Gambino, i Bonanno, i Colombo e i Lucchese, vale a dire i componenti delle dinastie più potenti nella storia della mafia in America. Una storia che, da sempre, parte dai colpi di lupara per culminare nei palazzi del potere, i luoghi dove la criminalità organizzata intreccia ambigue alleanze con i rappresentanti della politica. Così, fin dai tempi del fascismo, l'infiltrazione della mafia negli Stati Uniti fu favorita dall'idea di predisporre una micidiale "guinta colonna" nel cuore del paese. Ma la capacità di Cosa Nostra di reggersi sulle proprie gambe e di muoversi con interessi autonomi divenne evidente quando, nel corso del secondo conflitto mondiale, si scoprì che la mafia controllava tutti i principali porti di New York e che aveva accumulato una fortuna con i dazi e le estorsioni oltre che con gli alcolici, il gioco d'azzardo e la prostituzione. "Le famiglie di Cosa Nostra" illustra questi passaggi con dovizia di particolari, dando grande spazio alla vita quotidiana, alle abitudini e alle manie dei diversi protagonisti della mafia italo-americana. Per ricostruire le loro vicende processuali, l'autore non usa soltanto fonti d'archivio ma ricorre spesso all'intervista, conferendo una dose supplementare di realismo all'intera opera.

EAN: 9788854114142
EUR 15.00
Ultima copia
#303537 Criminologia
Milano, Feltrinelli 2002, cm.14x21, pp.199, brossura copertina figurata. Francesco La Licata ricostruisce le vicende salienti della vita di Giovanni Falcone, palermitano autentico, magistrato protagonista del pool antimafia e del maxiprocesso di Palermo, giudice a cui era stata data la delega per sconfiggere la mafia, e che dalla mafia è stato neutralizzato mediante l'isolamento e la delegittimazione, con accuse di protagonismo, opportunismo e smania di potere, fino all'epilogo della strage di Capaci, il 23 maggio 1992.

EAN: 9788807817038
EUR 7.00
Ultima copia
#316910 Criminologia
EUR 9.00
Ultima copia
#132173 Criminologia
Prefaz. di Leonardo Sciascia. Traduz. e note di Franca Caffa. Milano, Rizzoli 1986, cm.11x17,7, pp.308,(10), 16 foto e 3 cartine in bn. nt., brossura copertina figurata. Coll. Bur, L595. Prima edizione.

EAN: 9788817165952
EUR 8.00
Ultima copia
#316909 Criminologia
Milano, Mondadori 2008, cm.14x20, pp.200, brossura copertina figurata Collana Oscar Bestsellers, 1957. Sono passati quindici anni dalla terribile estate che, con i due attentati di Punta Raisi e di via d'Amelio, segnò forse il momento più drammatico della lotta contro la mafia in Sicilia. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino restano due simboli, non solo dell'antimafia, ma anche di uno Stato italiano che, grazie a loro, seppe ritrovare una serietà e un'onestà senza compromessi. Ma per Giuseppe Ayala, che di entrambi fu grande amico, oltre che collega, i due magistrati siciliani sono anche il ricordo commosso di dieci anni di vita professionale e privata, e un rabbioso e mai sopito rimpianto. Ayala rappresentò in aula la pubblica accusa nel primo maxi-processo, sostenendo le tesi di Falcone e del pool antimafia di fronte ai boss e ai loro avvocati, interrogando i primi pentiti (tra cui Tommaso Buscetta), ottenendo una strepitosa serie di condanne che fecero epoca. E fu vicino ai due magistrati in prima linea quando, dopo questi primi, grandi successi, la reazione degli ambienti politico-mediatici vicini a Cosa Nostra, la diffidenza del Csm e l'indifferenza di molti iniziarono a danneggiarli, isolarli. Per la prima volta, Ayala racconta la sua verità, non solo su Falcone e Borsellino, che in queste pagine ci vengono restituiti alla loro appassionata e ironica umanità, ma anche su quegli anni, sulle vittorie e i fallimenti della lotta alla mafia, sui ritardi e le complicità dello Stato, sulle colpe e i silenzi di una Sicilia che, forse, non è molto cambiata da allora.

EAN: 9788804590934
EUR 7.00
Ultima copia
#94019 Criminologia
Nuova ediz.aggiornata con le conclusioni della sentenza Andreotti. Roma, Newton & Compton Ed. 2002, cm.15,5x23, pp.366, 32 tavv.ft. legatura editoriale cartonata, sopracoeprta figurata. Coll.I Volti della Storia,30.

EAN: 9788882890070
EUR 14.90
-19%
EUR 12.00
Ultima copia
#315833 Criminologia
Milano, TEA - I Tascabili degli Editori Associati 2011, cm.13x20, pp.356, brossura. Collana Teadue, 1911. La storia si nutre di misteri: ma quello che per gli altri paesi è l'eccezione, in Italia sembra essere la regola. Anche l'unico chiarito nella sostanza, la strage di piazza Fontana a Milano nel dicembre 1969, lo rimane nella forma. È l'alto prezzo pagato all'essere stati per decenni una democrazia imperfetta: sede del Vaticano e con il più importante partito comunista d'Occidente. C'era la pretesa di conciliare le prerogative di uno stato libero e indipendente con l'ingombrante presenza sul territorio nazionale degli Stati Uniti. Fino alla dissoluzione del comunismo, la penisola è stata teatro della più calda delle guerre fredde. Ripercorrendo i più famosi misteri di questi sessant'anni imperfetti, dall'attentato a Mattei all'omicidio di Dalla Chiesa (eseguita dalla mafia, ma voluta da chi?); dalla morte di papa Luciani all'assassinio di Aldo Moro; dalla prima strage politica (l'esecuzione di otto carabinieri vicino a Gela nel '46) al complotto per eliminare Giovanni Paolo II; dalla necessità di chiudere la bocca a Pasolini al risiko bancario; dai titoli falsi del Tesoro americano approdati in Vaticano all'eterna deviazione dei servizi segreti, Alfio Caruso miscela vero e verosimile per raccontare questo lungo intrigo denso di compromessi, d'impunità, di complotti sin dall'inizio: sotto la tenda di Cassibile nel '43 fu firmato un armistizio deciso quattro mesi prima ad Algeri.

EAN: 9788850219322
EUR 6.90
Ultima copia
#315824 Criminologia
Bari, Gius. Laterza & Figli 2009, cm.14,5x21,5, pp.XV,322, illustrazioni. brossura copertina figurata a colori. Collana Economica Laterza, 505. "Non sapete quello che state facendo", sussurrò Bernardo Provenzano ai poliziotti che lo ammanettavano dentro il suo covo di Corleone, a Montagna dei Cavalli, l'11 aprile 2006, dopo 43 anni di latitanza. Erano le 11.21 di una mattina che il capo di Cosa Nostra aveva dedicato alla scrittura dei pizzini, l'unico strumento che utilizzava per comunicare con il mondo al di fuori della sua casa bunker. Bernardo Provenzano aveva comandato da sempre così, battendo i tasti delle sue macchine per scrivere. Dovunque si trovasse. Poi affidava quei messaggi, ripiegati sino all'inverosimile e avvolti dallo scotch trasparente, nelle mani di fidati mafiosi. La centrale di comando su cui si era fondato il trono di Bernardo Provenzano stava per intero su un tavolino." Chi è il misterioso "Nostro Signore Gesù Cristo", sempre beninformato sul corso delle indagini, che Provenzano ringraziava nei suoi pizzini per avergli svelato la telecamera nascosta dai carabinieri e per avergli offerto un rifugio sicuro dopo un blitz della polizia? Chi sono gli altri destinatari dei messaggi, indicati con numeri in sequenza da 2 a 164? L'arresto del padrino di Corleone non rappresenta la fine della lotta alla mafia, ancora molti sono i nodi da sciogliere.

EAN: 9788842089773
EUR 9.00
Ultima copia
#315364 Criminologia
A cura di Giovanna Torre. Introduzione di Enzo Ciconte. Pavia, Edizioni Santa Caterina 2020, cm.14x21, pp.142, brossura copertina figurata a colori. Collana Dialoghi sulle Mafie, Serie Giuridico sociale,17. La mafia ha perso le sue caratteristiche di nascondimento notturno tipico della civetta e ormai compare alla luce del sole, come ci ha insegnato Il giorno della civetta: da questa sua insonnia parte l'itinerario qui proposto tra le opere della letteratura che parlano di mafie, a cominciare dal libro di Sciascia e fino ai casi dell'avvocato Guerrieri di Carofiglio, passando da un incipit fulminante di Calvino: «C'era un paese che si reggeva sull'illecito». Gli scrittori contemporanei, che raccontano nei loro romanzi i diversi territori della nostra penisola, sono qui in dialogo con giornalisti, storici, professori e procuratori per illuminare meglio quella civetta che vola ancora di giorno senza trovare riposo in un'attualità sempre investita di mafia e corruzione. Testi di Gianrico Carofiglio, Danilo Chirico, Enzo Ciconte, Giuseppe Creazzo, Diego De Silva, Gianluca Di Feo, Fabrizio Feo, Giuseppe Pignatone, Michele Prestipino, Gaetano Savatteri, Giovanni Tizian, Alberto Vannucci. Introduzione di Enzo Ciconte.

EAN: 9788896120408
EUR 12.00
-16%
EUR 10.00
2 copie
#208482 Criminologia
Milano, Sugar Editore 1962, cm.13,7x21, pp.331, leg.ed. sopraccop.ill.
Note: Mende alla sovraccoperta e tagli bruniti.
EUR 10.00
Ultima copia
#315273 Criminologia
Segrate, Arnoldo Mondadori Editore 2001, cm. 14x21,5, pp.382, legatura editoriale,sopraccoperta. Collana Le Scie. Con le sue nebbie leggendarie, le spettrali banchine del Tamigi e i vicoli bui, Londra è sempre stata luogo di elezione per delitti e fatti di sangue. Cinzia Tani, come nei suoi libri precedenti, attinge alle cronache del tempo e agli atti giudiziari di clamorosi casi di omicidio, facendo rivivere le gesta efferate di celebri serial killer dell'Ottocento e del Novecento: da Jack lo Squartatore a George Chapman, da Patrick Mahon a Emily Kaye a Danny Nilsen.

EAN: 9788804489726
EUR 18.08
-55%
EUR 8.00
Ultima copia
#315241 Criminologia
New York, Thomas Dunne Books 2003, cm.14x22, pp.256, brossura, copertina figurata a colori. Testo in inglese.

EAN: 9780312311322 Note: Lievi e sporadiche annotazioni a matita.
EUR 11.00
Ultima copia
#314267 Criminologia
Docuemnti, foto e testimonianze originali. Con 53 lettere di Augusto Murri. Bologna, Arnaldo Forni Editore 1973, cm.15x21, pp.276, brossura con sovraccoperta figurata a colori.

EAN: 9788827112106 Note: Imperfezioni e tracce d'uso alla sovraccoperta.
EUR 15.00
Ultima copia
#313805 Criminologia
Dal Supramonte ad Asti. Un ergastolo, nove evasioni, una prigione. Raccontati a Gabriella Banda e Gabrielel Moroni. Prefazione di Indro montanelli. Cagliari, Periferia 1993, cm.15x21, pp.190, con foto in bianco e nero. Brossura con sovraccoperta. Le roccamboleschge fughe del più famoso esponente del banditismo sardo dal secondo dopoguerra ad oggi.
EUR 40.00
Ultima copia
#313496 Criminologia
EUR 8.00
Ultima copia
#313495 Criminologia
Salvatore Borsellino con el agende rosse. Marco Travaglio con " Il fatto Quotidiano", raccontano. Libro + DVD
EUR 12.00
Ultima copia