MENU
FREE SHIPPING COSTS
FOR ORDERS OVER
35 € TO ITALY
70 € TO EUROPE
Click here to see the list
Latest books
Most relevant
Author ascending
Author descending
Title ascending
Title descending
Publisher ascending
Publisher descending
Price ascending
Price descending
Page
of

Architettura e Urbanistica

Series

Trascrizione a cura di Anna Maria Finoli e Liliana Grassi, introduzione e note di Liliana Grassi. Milano, Edizioni il Polifilo 1972, 2 volumi. cm.18,5x27, pp.860, 172 tavv.dal codice Magliabechiano e Palatino. legature editoriali in tutta tela. Custodia. Coll.Classici Italiani di Scienze Tecniche e Arti. Stampati nella Stamperia Valdonega in Verona.

EAN: 9788870501025
EUR 300.00
-40%
EUR 180.00
Introduz.di Giuseppe Berta. Prefaz.di Geno Pampaloni. Milano, Ediz. di Comunità 2001, cm.13,5x21, pp.XXXV,191, br.con bandelle, Coll.Biblioteca di Comunità,26.

EAN: 9788824506113
EUR 14.00
Prefazione di Geno Pampaloni. Milano, Comunità Ed. 1959, cm.13,5x21, pp.XXXV,191, legatura editoriale cartonata. Coll.Biblioteca,26. Prima edizione.

Note: Mancante della sopracoperta.
EUR 55.00
Modena, Logos Ed. 2006, cm.26x26, pp.208, num.ill.e tavv.a col.nt. leg.ed. sopraccop.ill.a col. Questo volume sarà una sorta di opera di riferimento per architetti, designer, costruttori e per chiunque sia interessato all'architettura in genere. Il materiale è stato selezionato sulla base della capacità di ispirare e proporre il design o la progettazione di un nuovo edificio o semplicemente la sua ristrutturazione. Il volume è suddiviso in quattro principali aree tematiche dove tutti i dettagli descritti e analizzati sono numerati in progressione da uno a mille. Ogni argomento affrontato è corredato da fotografie chiare ed esplicative e dal disegno tecnico di ognuna delle parti. La tavola dei contenuti è stata concepita per coprire un ampio spettro di bisogni e soluzioni, così che i dettagli inclusi nei libri possano essere utilizzati in ogni tipo di realizzazione architettonica dagli edifici residenziali a quelli pubblici e istituzionali. L'opera si completa poi di un glossario con tutti i nomi degli architetti, dei designer e dei marchi citati.

EAN: 9788879406116
EUR 29.95
-35%
EUR 19.60
Collaboraz.Daniel Delville. Ediz.italiana a cura di Paolo Frello. Traduz.di Isabelle Cantu. Milano, Editoriale Altro Consumo 1994, cm.22x25, pp.380 leg.ed., cop.fig.a col.

EAN: 9788887171099
EUR 18.00
Elaborazione delle immagini a cura di Milena Pedrotti. Prefazione di Carlo Olmo. Torino, Allemandi 2005, cm.22x32, pp.XII,310 ill. legatura editoriale sopracoperta figurata a colori. Questa monografia dedicata all'architetto Gian Pio Zuccotti consente di misurare un percorso di mezzo secolo di vita professionale, iniziato nel 1953 e condotto quasi sempre in collaborazione con Maria Carla Lenti. Il caso del sodalizio Zuccotti-Lenti mette in rilievo come non solo singole opere, ma un'intera produzione edilizia (e non solo pubblica) sia stata segnata a Torino da una generazione di docenti-architetti: quella che il testo offre è infatti l'immagine di una professione come approfondimento e continua elaborazione, arricchita dalla relazione scuola-professione. Tra le realizzazioni più significative del sodalizio vi sono Villa Gualino e il plesso scolastico di corso Vercelli in Barriera di Milano.

EAN: 9788842211976
EUR 50.00
-50%
EUR 25.00
Ediz. Italiana. Koln, Taschen 2008, 2 volumi. cm 29x37. (Extra Large) pp.2072, legatura editoriale, sopracoperta. Edizione in lingua italiana. L’architettura moderna dalla A alla Z - Un’enciclopedia dell’architettura senza precedenti. A differenza della maggior parte delle trattazioni enciclopediche dedicate all’architettura, che tendono a concentrarsi principalmente sugli edifici e le loro piante piuttosto che sui loro creatori, The A-Z of Modern Architecture mette sotto i riflettori gli architetti, delineandone il profilo professionale in modo che il lettore possa farsi un’idea chiara del corpus delle loro opere. Di ciascuno vengono forniti un ritratto, una citazione e una breve biografia insieme a una descrizione delle sue opere più importanti, del contesto storico in cui sono state create e un’introduzione a grandi linee al suo stile; le illustrazioni includono numerosi disegni, fotografie e piante degli edifici. Classificate in ordine alfabetico, le varie voci comprendono non solo architetti ma anche gruppi, movimenti e stili dal XVIII al XXI secolo. Con 600 voci e 5200 illustrazioni, The A–Z of Modern Architecture è una fonte di consultazione ampia ed esaustiva di cui nessun professionista, appassionato o studente di architettura potrà fare a meno. L’opera comprende: 566 architetti dal XVIII al XXI secolo. Un ritratto, una citazione e una breve biografia di ciascun architetto. Un’introduzione e la descrizione delle opere più importanti e del contesto storico in cui sono state create. Numerosi disegni, fotografie e piante degli edifici. The editor: Peter Gössel runs an agency for museum and exhibition design. He has published TASCHEN monographs on Julius Shulman, R. M. Schindler, John Lautner, and Richard Neutra as well as several architecture titles in the Basic Art Series.

EAN: 9783836506540
EUR 150.00
-50%
EUR 75.00
Edited by Peter Gossel. Koln, Taschen 2010, cm-35x46, pp.528, legatura editoriale cartonata, sopracoperta figurata a colori. Ediz. inglese, francese e tedesca. ""Coop Himmelb(l)au is not a color but an idea of creating architecture with fantasy, as buoyant and variable as clouds."" So the architecture group itself defines its name and design concept. Beginning with inflated bubbles and interactive installations in the 1960s, the group, consisting of the architects Wolf D. Prix, Helmut Swiczinsky and Michael Holzer, began to create harsh interventions in the urban context under the headline ""architecture must burn."" The designs of the buildings are like oversized sound boxes, with dancing silhouettes and collapsing lines that are always rushing and echoing. As one of only a few groups in those early times, they are among the leading international architecture offices today, justified by their outstanding expressiveness and professionalism. Coop Himmelb(l)au's most well-known projects include the Rooftop Remodeling Falkestraße in Vienna, Austria (1988); the Groningen Museum, East Pavilion, in Groningen, Netherlands, (1994); the UFA Cinema Center in Dresden, Germany, (1998); the BMW Welt in Munich, Germany (2007); the Akron Art Museum in Ohio, USA, (2007) and the Central Los Angeles Area High School #9 of Visual and Performing Arts in Los Angeles, USA (2008). Among the recent projects that Coop Himmelb(l)au is pursuing throughout the world are the Musée des Confluences in Lyon, France, the House of Music in Aalborg, Denmark, the European Central Bank's new headquarters in Frankfurt am Main, Germany, and the Dalian International Conference Center in China.

EAN: 9783836517881
EUR 100.00
-50%
EUR 50.00
A cura di Ian Hughes. Milano, Gribaudo 2008, cm.29x42, pp.264, facsimile a colori. legatura editoriale, soprac.fig.a col. Cofanetto. Il primo volume di Civitates Orbis Terrarum fu pubblicato a Colonia nel 1572. L’opera, curata da Georg Braun e illustrata principalmente da Franz Hogenberg, conteneva 546 incisioni - tra mappe e vedute dall’alto - dedicate alle città di tutto il mondo. L’abate coloniese Braun trasse ispirazione dall’opera di Abraham Ortelius Theatrum Orbis Terrarum (1570), che si può considerare il primo vero atlante mai pubblicato. Il Civitates, concepito come una sorta di appendice al Theatrum, intendeva nondimeno raggiungere un pubblico più vasto. Franz Hogenberg, l’incisore di gran parte del Theatrum, non fu peraltro l’unico artista coinvolto nella realizzazione di Civitates, cui collaborarono svariati disegnatori, incisori e cartografi; su tutti Georg (Joris) Hoefnagel di Anversa, la cui opera fu proseguita dal figlio Jakob. Fu lui a condurre le “ricerche sul campo” nelle città spagnole e italiane, intervenendo anche sui contributi degli altri collaboratori, mentre Braun si preoccupò di inserire nelle incisioni delle figure in costume locale. Le immagini riprodotte in questa edizione ci permettono di conoscere il volto delle città del tardo XVI secolo, da Cuzco, in Messico, a Calicut, in India. Per ciascuna delle 80 città incluse in questa generosa selezione dal Civitates, Michael Swift e Angus Konstam hanno analizzato le mappe cinquecentesche, evidenziando l’incredibile quantità di informazioni in esse rinvenibili, nonché il cammino storico delle varie città e le differenze rispetto al loro volto odierno.

EAN: 9783833147838
EUR 60.00
Traduzione di Luana Salvarani. Milano, Medusa Edizioni 2017, cm.12x15, pp.92, brossura con bandelle. Collana Le Api,35. «Quanto è sempre stato facile per Derrida "decostruire" i testi filosofici, ovvero rivelare le loro crepe, le faglie, le contraddizioni, gli oblii, i non-detti, a causa dei quali sono molto più fragili di quanto vorrebbero, altrettanto il suo metodo di commento filosofico dei testi letterari non può essere in nulla una "decostruzione". Solo la filosofia è oggetto della decostruzione. E la decostruzione della filosofia, giustamente, si fa quasi sempre a partire dalla letteratura. Questa asimmetria permette di misurare l'importanza dell'errore che consisterebbe nel vedere in Derrida un autore non veramente letterario, né veramente filosofo, situato in uno spazio intermedio piuttosto vago» scrive Charles Ramond. Ed è con Artaud che questa asimmetria emerge in tutta la sua forza, e anzi Derrida «mostra anche come i filosofi e i commentatori che hanno cercato di cogliere Artaud, di pensarlo, di farne un "caso", sono sempre stati compresi da ciò che credevano di comprendere, situati da ciò che credevano di situare. Ma (questa sarebbe forse la lezione paradossale e inattesa della lettura di Artaud fatta da Derrida) questa decostruzione a senso unico, ben lungi dal confondere la differenza tra letteratura e filosofia, potrebbe al contrario rivelarsi come uno dei tratti che la rimarcano con il massimo della nettezza».

EAN: 9788876984105
EUR 12.00
-25%
EUR 9.00
Traduzione di Luana Salvarani. Introduzione di Maurizio Cecchetti. Milano, Medusa Edizioni 2021, cm.12x15, pp.144, brossura con bandelle. Collana Le Api,68. Parlando agli studenti di architettura, Frank Lloyd Wright insiste sul fatto che manca un'educazione per gli architetti, che gli ingegneri fanno molti danni perché sono privi di quel senso poetico e artistico che è proprio del vero architetto; e rovescia la vecchia querelle ottocentesca che all'ingegnere riconosceva il primato di chi progetta la struttura e fa stare in piedi l'edificio, relegando l'architetto quasi nel ruolo di decoratore: ma un architetto che non sappia costruire un grattacielo anche sotto il profilo tecnico, per Wright non è un architetto. La sbornia e la mondanità dello star system architettonico all'inizio del XXI secolo ha prodotto una spettacolarità avulsa da ogni legame urbanistico: vige l'eccezione creativa, lo sballo immaginifico dell'architetto. Il koolhaassiano Junk Space procede così di pari passo con la Bigness e oggi ci si può chiedere se il decostruttivismo non sia stato, in fondo, un frutto abortivo di quella libertà dell'artista che per Wright era a monte dell'"architettura organica". È chiaro però - per citare ancora Koolhaas - che oggi «la sovversione è un nuovo tipo di stile», la cui bulimia espressiva ha smantellato in fretta un secolo di dibattiti sull'etica del progetto moderno. Perciò l'urgenza di una nuova educazione dell'architetto, invocata da Wright, è un fatto che riguarda anche noi.

EAN: 9788876983306
EUR 15.00
-27%
EUR 11.00
Illustrazioni di Mauro Lorenzini. Milano, Medusa Edizioni 2010, cm.15x23, pp.324, ill. brossura copertina figurata. Coll.Dedalos,3. Dopo una serie di fallimenti etici ed estetici, l'architettura gode oggi di un'attenzione pubblica che da tempo aveva perduto. Ma a questo corrisponde, paradossalmente, la crisi della sua grande utopia: essere la forma materiale e visiva della democrazia. Un sogno coltivato da Gropius fin dalla fondazione del Bauhaus, ma presto naufragato con l'avvento dei regimi totalitari. Gli architetti del nostro tempo lavorano per chiunque paghi e profumatamente, anche se si tratta di regimi autoritari; e l'estetica dei loro edifici rispecchia il pensiero unico dell'economia. Ma la nuova "rettorica" in realtà non è tanto diversa dalla lingua dei dittatori che attraverso l'architettura hanno soggiogato lo spirito delle masse. Il totalitarismo attuale si regge sulla subdola equivalenza fra democrazia e consumo, benessere e ricchezza. E l'architettura fantasmagorica di oggi ne è la rappresentazione estetica. Questo saggio tenta di spiegare la svolta che ha mutato i cromosomi dell'architettura rendendola negazione di se stessa.

EAN: 9788876981807
EUR 17.50
-14%
EUR 15.00
Traduzione di Antonietta Mazza. Milano, Il Saggiatore 1966, cm.14x21, pp.255, con illustrazioni in bianco e nero. brossura copertina figurata a colori. Coll. L'Universo del Sapere.

Note: Tracce d'uso.
EUR 7.00
Milano, Medusa Editore 2017, cm.16x23,5, pp.220, brossura copertina figurata. Collana Wunderkammer,30. Il libro è frutto di un dialogo tra i due autori protrattosi per più di un decennio. Si incontravano due, tre volte l'anno e discutevano su alcuni temi che di volta in volta venivano suggeriti dall'uno o dall'altro. Le differenze - senz'altro di carattere culturale e anagrafico - hanno tenuto vivo l'interesse per la discussione. Talvolta l'intesa si è formata naturalmente, in altri casi è stato difficile trovare delle convergenze. Consapevoli che lo sfondo sul quale proiettare il dialogo era quello del confronto generazionale i due architetti decisero di condividere uno spazio di intese-scambi-contrasti che non annullasse le differenze in una sintesi ideale. Il lungo arco di tempo ha fornito l'antidoto per evitare che i colloqui, fuggevoli per la loro velocità, non lasciassero lo spazio per maturare una riflessione. Il dialogo è servito a costruire una relazione tra elementi spesso opposti e contraddittori che nasce dal confronto e dalla tensione e si basa sulla necessità delle parti di comprendersi, pur restando spesso discordi. In questa "regione condivisa" hanno affrontato alcune coppie tematiche: educazione e professione dell'architetto, passato e futuro, teoria e progetto, simmetria e asimmetria, minimalismo e massimalismo, andando a tratteggiare un pensiero e un mondo di relazioni che abbiano un'immediata ricaduta sul modo di leggere e intendere il progetto nel panorama attuale. Nelle parole di Portoghesi si ripercorre quella storia dell'architettura italiana (e internazionale) del XX secolo che egli ha attraversato nella sua lunga carriera. In quelle di Spita ritornano spesso riferimenti al panorama attuale dell'architettura giapponese e al suo rapporto con quella occidentale. I protagonisti del dialogo hanno inoltre cercato di individuare alcuni sviluppi possibili dello scenario imminente e alcune "alternative aperte" che individuino i temi sui quali lavorare per migliorare le prospettive di un futuro che all'orizzonte si profila incerto e spesso insensato. Il confronto termina con un "gioco delle parole" che individua temi e termini da usare per richiamare il coinvolgimento e l'attrazione di giovani architetti verso la costruzione responsabile del futuro. Con la coscienza che, in fondo, la crisi dell'architettura altro non è che la sua astensione dalla vita.

EAN: 9788876983702
EUR 21.00
-29%
EUR 14.90
Presentazione di loris Macci. Pisa, Giardini Editori e Stampatori 1975, cm.18x25, pp.32, con numerose foto ed illustrazioni in bianco e nero. Brossura copertina figurata a colori.
EUR 9.50
A cura di D.Calabi e M.Folin. Venezia, Marsilio 1972, cm.13x21,5, pp.214, 70 tavv.bn.ft. brossura copertina. Coll.Polis.

EAN: 9788831702539
EUR 10.00
Firenze, Alinea 2009, cm.24,5x28, pp.302, brossura copertina con bandelle.

EAN: 9788860553683
EUR 40.00
-63%
EUR 14.90
Bologna, Il Mulino 1974, cm.24x26 pp.292, con illustrazioni in bianco e nero. Brossura copertina figurata. Coll. Esperienze di Pianificazione Territoriale,1.
EUR 30.00
Strutture industriali e rivoluzione urbana. Napoli, ESI- Edizioni Scientifiche Italiane 1965, cm.14x21, pp.173, con foto in bianco e nero. Brossura con bandelle e copertina figurata. Coll. L'Acropoli,20.

Note: Piccola firma a penna blu in antiporta. Sparute annotazioni a matita nera fuori testo.
EUR 18.50
Pisa, Giardini Editori e Stampatori 1979, cm.14x20, pp.210 alcune tavole ripiegate ft. brossura. Coll.Architettura, Urbanistica, Metodi di programmazione e Progetti.

EAN: 9788842706939
EUR 38.00
-63%
EUR 14.00
Enter text to search in the whole catalogue
Search
No search parameter entered.
Books
Total
Shopping Cart
DESCRIPTION
PRICE
TOTAL BOOKS
No items in your shopping cart.
Added title to your cart.
Title removed from the cart.
Go to shopping cart...
Welcome back
Free delivery in Italy
Free delivery in Europe
Add promo to cart
SHOW THE FREE BOOKS
Close
SEARCH
Forgot your password?
Click here to see the list
Registration / Shipping
You already have an account ?
please login
log out
Confirm Password
Name
Surename
Address / Number
City / Town
Nation
Phone
Mobile
Billing Information
Company Name
VAT Number
Fiscal Code
Are you a library?
Yes
Would you like receive it?
Select Subjects
Subjects included
Add
Security
Repeat the secure code
The fields marked with a red edge are required.