MENU
FREE SHIPPING COSTS
FOR ORDERS OVER
35 € TO ITALY
70 € TO EUROPE
Click here to see the list
Latest books
Most relevant
Author ascending
Author descending
Title ascending
Title descending
Publisher ascending
Publisher descending
Price ascending
Price descending
Page
of

Storia Contemporanea

Series

Traduz.di Adriana dell'Orto. Milano, Il Saggiatore Ed. 2001, cm.17,5x24,5, pp.605, alcune tavv.bn.ft. leg.ed. sopracop.fig. Coll.Nuovi Saggi. Il destino di Leningrado, la città più bella dell'Urss, la più fervida di vita intellettuale, fu segnato nell'estate del 1941, quando i generali sovietici e lo stesso Stalin sottovalutarono il pericolo di un'offensiva della Germania nazista. Intrappolata nella stretta dell'Operazione Barbarossa, Leningrado venne accerchiata dalle armate tedesche nel settembre del 1941. Per ventotto mesi, fino alla sua liberazione, nel gennaio del 1944, la città fu stretta nel più terribile assedio di tutti i tempi, in cui perirono quasi metà dei suoi abitanti. Una storia eroica e terribile, per lungo tempo avvolta nell'oscurità e nascosta dalla censura stalinista, che Harrison E. Salisbury per primo ha ricostruito attingendo a testimonianze, diari, memorie e archivi, in una ricerca durata venticinque anni. Nelle pagine dei "900 giorni" scorre l'eroica difesa dell'Armata Rossa e di folle di volontari male equipaggiati; la pressione costante delle divisioni del Terzo Reich; gli episodi di coraggio e abnegazione, quelli di vigliaccheria; le morti per la fame, il gelo e i bombardamenti; gli sforzi di scrittori e artisti per tenere viva l'anima della città; i controlli feroci dell'apparato poliziesco; le disperate strategie dei generali per spezzare l'assedio e tenere aperta l'unica via per i rifornimenti, attraverso la superficie gelata del lago Ladoga.

EAN: 9788842809876
Note: Lievi tracce di umidità alle tavole, fioriture ai tagli delle pagine.
EUR 20.14
-40%
EUR 12.00
Prefaz.di Giovanni Spadolini. A cura di Luigi lotti. Aggiornamenti bibliografici e Appendice. Firenze, Casa Ed.Le Monnier 1986, cm.14x20, pp.XIV,224, brossura con bandelle, sopracop.fig. Coll.Quaderni di Storia,IV. Decima edizione ampliata.

Note: Mende alla sopraccoperta, altrimenti come nuovo.
EUR 7.00
Milano, Mondadori Ed. 2000, cm.14,5x22,5, pp.307, leg.ed. sopracop.fig.a col. Coll.Ingrandimenti. Dalla nascita nel 1933, fino alla messa in liquidazione del 28 giugno 2000, l'Istituto per la Ricostruzione Industriale, meglio conosciuto con la sigla IRI, è stato il protagonista più emblematico del sistema economico "misto" italiano, in cui pubblico e privato - ma anche economia e politica - si sono fin troppo spesso intrecciati. Eppure, per tutti gli anni Sessanta, l'IRI è stato il motore dello sviluppo economico, per poi trasformarsi in strumento di intervento contro la disoccupazione e rimedio agli errori di gestione degli imprenditori privati.

EAN: 9788804485643
EUR 18.00
Milano, Feltrinelli Ed. 2000, cm.13x19,5, pp.193, br.cop.fig.a col. Coll.Universale Economica,1597. Il periodo tra il 1943 e il 1948 è stato uno dei più convulsi della storia italiana e internazionale, e ha sollevato molte questioni nel dibattito storiografico e pubblicistico. Novacco ritiene che il passaggio cruciale si sia verificato tra settembre e novembre 1947, allorché una commissione elaborò il progettto costituzionale poi approvato dall'Assemblea costituente nel dicembre 1947. La Costituzione italiana in ragione della scarsa chiarezza di principi e della natura ibrida di alcuni istituti generali avrebbe finito per frenare la vita democratica del paese. L'auspicio dell'autore per il futuro non è altro che uno stato di diritto, dove il parlamento legiferi, il governo emani i decreti, la magistratura pronunci le sentenze.

EAN: 9788807815973
EUR 6.90
Milano, Feltrinelli Ed. 2009, cm.14x22, pp.269, br.con bandelle, cop.fig.a col. Coll.Varia. È il maggio del 1977 quando in casa Negri irrompono i carabinieri a mitra spianati. La dodicenne Anna li guarda a lungo, rabbrividisce al contatto della canna fredda dell'arma sulla pancia attraverso la canottiera e poi scoppia a ridere. Anna è la figlia di Toni Negri ed è una testimone privilegiata di un periodo ancora caldo nella storia contemporanea italiana. Una testimone suo malgrado. Né vittima, né carnefice, semplicemente una ragazza. Da un lato c'è la figura paterna, assente, contraddittoria, complessa, capace di suscitare alternativamente sarcasmo e invidia nei compagni di scuola di Anna. Dall'altro, un percorso di crescita e maturazione che ha come tutori hippy e intellettuali, famiglie "bene" e rivoluzionari armi in pugno. Sullo sfondo il terrorismo, la politica extraparlamentare, i movimenti. E poi il padre in carcere, Parigi, l'irreperibilità, la solitudine. Ma tutto, ancora una volta, viene ricondotto a lei, Anna. Anna che soffre di disturbi alimentari, che si innamora, che cerca stabilità nella sfuggente figura paterna, che mal tollera la nevrotica sfida della madre nel tenere unita la famiglia, che prova a vivere una vita normale sui banchi di scuola. Anna che, ancora oggi, cammina con un piede impigliato nella Storia.

EAN: 9788807490781
EUR 21.00
Introduzione a cura di Raffaele Romanelli. Roma, Donzelli 1995, cm.15x23, pp.XVI,512, leg.ed.soprac.fig.a col. Coll.Progetti.

EAN: 9788879891271
Note: Minime imperfezioni alla sovracopertina.
EUR 31.00
-24%
EUR 23.50
Torino, Einaudi Ed. 1996, cm.11,5x19,5, pp.304, br.cop.fig.a col. Coll.Gli Struzzi,477. Da almeno vent'anni si parla di riformare la Costituzione dell Repubblica italiana, e oggi il dibattito sembra coinvolgere tutti i partiti. A cinquant'anni dalla sua promulgazione il volume offre un quadro sull'argomento, facendo il punto sul dibattito attuale. Costituzionalisti e giuristi, economisti, politici, filosofi, raccontano ognuno dal proprio punto di vista la "loro" Repubblica, ricostruendo il dibattito degli ultimi anni in una sorta di bilancio politico, economico e storico che offre una base per una descrizione meditata sull'esigenza di riformare lo Stato.

EAN: 9788806139735
EUR 11.36
-38%
EUR 7.00
Roma, Manifesto Libri 1994, cm.14,5x21, pp.92, br.cop.fig.a col. Coll.La Società Narrata.

EAN: 9788872850510
EUR 7.00
Roma, Manifestolibri Ed. 1999, cm.11x18, pp.139, br.cop.fig.a col. Coll.La Talpa di Biblioteca,23.

EAN: 9788872851814
EUR 8.30
-28%
EUR 6.00
Milano, Rizzoli Ed. 2004, cm.14x22,5, pp.355, leg.ed. sopracop.fig. Il 16 marzo 1978 Valerio Morucci prese parte all'agguato di via Fani, a Roma, in cui fu rapito Aldo Moro e rimasero uccisi i cinque agenti della scorta. Negli ultimi giorni del sequestro tentò invano di opporsi, insieme ad Adriana Faranda, all'esecuzione del presidente della Dc. Arrestato nel 1979, fu condannato prima all'ergastolo e poi a trent'anni, firmò il documento in cui si dissociava dalla lotta armata e, nel 1990, ottenne la semilibertà. In questo libro Morucci racconta la sua storia: le origini e le contraddizioni del terrorismo di sinistra, dal mito della Resistenza tradita alla ribellione del 1968, dalla nascita del partito armato alla catastrofe di una generazione in cui la violenza ha vinto ideali e principi.

EAN: 9788817004367
EUR 17.00
A cura di Uliano Lucas. Torino, Einaudi 2004, cm.20,5x21,5, pp.XXXVI,725, 313 tavv.bn.ed alcune a col.ft. leg.ed.in t.tela, sopracop.fig.in cofanetto con piatti figg. Un'antologia fotografica delle diverse rappresentazioni che l'Italia ha dato di sé attraverso le immagini realizzate nella seconda metà del Novecento. Una storia fotografica del paese dal dopoguerra in poi, che è però al contempo una storia dei diversi percorsi della fotografia, da quella d'informazione e sportiva, alla fotografia pubblicitaria a quella d'arte. Uno sguardo che svela la realtà di forma e strumento d'espressione, ma anche quella di portatrice di contenuti della fotografia. I saggi che compongono il volume sviluppano le diverse tematiche legate all'immagine come memoria storica, documento, rappresentazione e soprattutto linguaggio, nell'ambito specifico dei temi affrontati all'interno delle singole sezioni.

EAN: 9788806162023
EUR 95.00
-37%
EUR 60.00
Prefaz.di Enzo Biagi. Milano, Rizzoli Ed. 2007, cm.13x20, pp.420, brossura. Coll. Futuro Passato BUR. Che fine ha fatto la Rai di cinquant'anni fa? Quella dei grandi sceneggiati, delle commedie musicali di Garinei e Giovannini, di Canzonissima, quella delle grandi inchieste e della Tv dei ragazzi, quella di Carosello e poi i bimbi tutti a letto? Che fine ha fatto quella Rai che, prima di tutto, era e si sentiva servizio pubblico? Per capire che cosa è diventata oggi la televisione di Stato, Loris Mazzetti si interroga su chi comanda davvero, chi prende le decisioni e chi preferisce non prenderle. Si chiede che rapporto ci sia tra il potere e l'informazione. E perché in questi ultimi anni la politica si sia fatta così invadente, occupando tutti gli angoli di uno spazio non suo. Un viaggio per i corridoi della grande mamma, tra editti bulgari, valzer di poltrone, oscuramenti ed epurazioni, al cuore di un mondo sempre più immobile e opaco. Per i contribuenti, e per porre un freno alla cattiva qualità dei programmi, bisogna lasciar fare la televisione a chi la sa fare, con rispetto e senza demagogia, con la consapevolezza che ci si rivolge a milioni di persone. E che, come dice Enzo Biagi, l'unico vero padrone è quello che paga il canone.

EAN: 9788817019194
EUR 10.50
-34%
EUR 6.90
Torino, A cura del Moviemento Comunità 1950, cm.13x21, pp.96, br. Prima edizione.

Note: Piccola macchia alla copertina e al dorso, altrimenti in ottimo stato.
EUR 41.00
Milano, Rizzoli Ed. 2008, cm.14x22,5, pp.185, leg.ed. sopracop. Luigi Manconi racconta la lunga storia delle Brigate Rosse; la sua analisi parte dagli anni Settanta, affronta il sequestro Moro, il lungo silenzio dal 1988 al 1999 e arriva fino ai nostri giorni. Una pagina italiana unica in Europa per durata, continuità ideologica e coerenza programmatica. Il collante era e resta quello che Manconi definisce "operaismo armato". Cambiano i luoghi, la classe operaia si disperde e si polverizza e la nuova generazione di militanti recluta i suoi membri nelle aree del lavoro precario e sommerso, negli spazi periferici del mercato e della politica. Manconi dimostra in maniera convincente che le Brigate Rosse sono un fenomeno autoctono della società italiana: e che nella società italiana - nelle sue ideologie, nelle sue culture e fin nel suo "carattere nazionale" - affonda le proprie radici. Altrettanto significativa è la nostra difficoltà a fare i conti con il passato, sia dal punto di vista giudiziario che da quello politico. Forse perché, come scrive Manconi, il terrorismo è stato rimosso e non si è avuto il coraggio di riconoscere le responsabilità culturali e politiche, che rappresentano una delle sue cause. Ciò non ha consentito che in Italia - dopo la guerra civile simulata degli anni Settanta - si seguisse il "modello sudafricano" della Commissione per la verità e la riconciliazione, e che si arrivasse davvero a voltare pagina.

EAN: 9788817020107
EUR 13.00
Prefazione di Giampaolo Pansa. Milano, Mondadori 2005, cm.19,5x26, pp.XLIV,187, num.ill.e tavv.bn.nt. leg.ed. sopracop.fig. Coll.Le Scie. Il libro si propone di ripercorrere gli eventi degli anni 1943-1948 attraverso un racconto, nel convincimento che solo con la narrazione si può sperare di annullare l'incomunicabilità tra le due parti che si sono combattute ieri e che sono ancora oggi in conflitto sull'interpretazione di un passato che non passa. La memoria della Resistenza e la memoria della Repubblica sociale sono rimaste finora separate, non si sono mai incrociate in una storia condivisa. Con questa ricostruzione fotografica Pasquale Chessa non tenta impossibili riabilitazioni ma cerca di raccontare, senza rimozioni, che cosa è davvero successo.

EAN: 9788804531715
EUR 19.00
-37%
EUR 12.00
35 casi, 400 immagini. Milano, Mondadori 2006 cm.21,5x23, pp.326, num.figg.bn.nt. Brossura copertina figurata. Foto segnaletiche, istantanee di cadaveri, volti di assassini appena catturati, immagini rubate durante i dibattimenti nelle aule di giustizia. Immagini agghiaccianti, a volte commoventi, spesso indimenticabili. La cronaca nera, dalla parte di chi la segue sui giornali o sui rotocalchi, è fatta soprattutto di fotografie, alcune delle quali hanno fatto il giro del mondo e hanno trovato posto in modo definitivo nella memoria collettiva. Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi vestono i panni degli archeologi del crimine per scrivere e comporre una storia illustrata dei casi di nera che, dal dopoguerra alla fine del secolo scorso, hanno riempito le pagine dei giornali. Lo scrittore di noir e il criminologo tornano insieme per perlustrare gli archivi fotografici dei più importanti giornali e della Polizia di Stato alla ricerca delle immagini più significative, quelle capaci di raccontare quella lunga storia fatta di sangue che va da Rina Fort, la belva di via San Gregorio, alla Contessa Bellentani, da Wilma Montesi a Milena Setter, fino a Maurizio Gucci e a Simonetta Cesaroni.

EAN: 9788804560494
EUR 22.00
-18%
EUR 18.00
Milano, Rizzoli 1994, cm.14x21, pp.359, brossura copertina figurata. Coll. Supersaggi,132. Ediz.integrata e aggiornata.

EAN: 9788817116329
EUR 7.00
A cura di Censis e FOndazione Roma. Roma-Bari, Laterza 2008, cm.15x21, pp.334, brossura con sovracopertina. Coll. Percorsi,124.

EAN: 9788850211821
EUR 18.00
-19%
EUR 14.50
Prefaz.di Massimo Bordin. Roma Castelvecchi Ed. 2014, cm.11x18, pp.91, br.cop.fig.a col. Coll.Pamphlet. «"La Triade e i santuari hanno gestito le cose con il partito crociato [...]. Questo partito aveva un solo avvenire basato sull'asse Moro-Mattarella, la cui resistenza sarebbe stata possibile soltanto con l'accordo con i comunisti sulla pelle della Triade e dei santuari". Emanuele Macaluso, storico dirigente del Pci, in questo libro - un racconto a chiave, uscito per la prima volta nel 1981 in allegato a Panorama - accompagna il lettore nell'Italia degli anni Settanta. Un Paese dove la mafia, la massoneria e i servizi segreti danno vita a un "superpartito" che gestisce le leve del potere e quelle dell'economia. Il tema di fondo del "giallo" e del saggio che lo accompagna è una riflessione sul ruolo delle classi dirigenti. Di cui Macaluso dà un giudizio severissimo. E preoccupato. Perché oggi, con la scomparsa dei grandi partiti di massa, la politica è più debole, e quindi i "santuari" sono più forti. "Gli anni di cui parla il racconto sono quelli in cui i grand commis di Stato e i boiardi del parastato legati a Fanfani passarono in blocco ad Andreotti. Parecchi di loro portandosi dietro la tessera della P2"...» (Dalla Prefazione di Massimo Bordin)

EAN: 9788868264796
EUR 12.00
-50%
EUR 6.00
Milano, Mondadori Ed. 2007, cm.13,5x20, pp.191, br.cop.fig. Coll.Oscar Storia,461. A quindici anni dall'inizio della sua collaborazione con la giustizia, il primo grande pentito di mafia, colui che ha contribuito in modo cruciale all'istruzione del maxiprocesso e svelato per la prima volta nomi e meccanismi di potere di Cosa Nostra, parla e traccia un bilancio desolante della lotta alla criminalità organizzata, dopo la stagione delle bombe e gli assassinii di Falcone e Borsellino. Buscetta ripercorre piccole e grandi tappe della propria vita e lancia un duro j'accuse nei confronti della classe politica italiana e della nuova omertà.

EAN: 9788804570042
EUR 10.50
-24%
EUR 8.00
Enter text to search in the whole catalogue
Search
No search parameter entered.
Books
Total
Shopping Cart
DESCRIPTION
PRICE
TOTAL BOOKS
No items in your shopping cart.
Added title to your cart.
Title removed from the cart.
Go to shopping cart...
Welcome back
Free delivery in Italy
Free delivery in Europe
Add promo to cart
SHOW THE FREE BOOKS
Close
SEARCH
Forgot your password?
Click here to see the list
Registration / Shipping
You already have an account ?
please login
log out
Confirm Password
Name
Surename
Address / Number
City / Town
Nation
Phone
Mobile
Billing Information
Company Name
VAT Number
Fiscal Code
Are you a library?
Yes
Would you like receive it?
Select Subjects
Subjects included
Add
Security
Repeat the secure code
The fields marked with a red edge are required.