CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA
#117123 Storia Antica

La rovina della civiltà antica.

Autore:
Curatore: Prefaz.di Domenico Settembrini.
Editore: SugarCo.
Data di pubbl.:
Collana: Coll.Argomenti, 121.
Dettagli: cm.13,5x20,5, pp.164, brossura, cop.fig.a col. Coll.Argomenti, 121.

Abstract: Travolgendo quasi ovunque il principio rnonarchico, e riducendolo all'ombra di se stesso là dove non lo abbatte, la prima guerra mondiale lascia in campo per la successione solo il principio democratico, per il quale molti popoli, sia tra i vinti che tra i vincitori materiali del conflitto,non sono affatto maturi. Di qui il sorgere prima in Russia poi in Italia, di regimi che, pur richiamandosi in forme diversamente contorte al principio democratico, sono di fatto regimi illegittimi, fondati sulla nuda forza ... "Ecco dunque che sono gli avvenimenti stessi a porre in primo piano il problema deUa legittimità del potere, vale a dire della giustificazione della più grande disuguaglianza tra gli uomini che sia dato immaginare, e quindi della più difficile ad accettare, quella tta chi comanda e chi deve obbedire. Senza una convinzione indiscussa da parte per lo meno della grandissima maggioranza del popolo, sulla boma dei principi che affidano il potere a determinati uomini e ne regolano la successione; e senza il rispetto scrupoloso di quelle medesime norme da parte di coloro che del potere fruiscono o possono prima o poi realisticamente sperare di fruire; paura, arbitrio e pericolo di guerra civile sono destinati ad angosciare in permanenza la vita di tutti, sovrani e sudditi. "Ecco, dunque, la decadenza di Roma -la lunga e tormentata agonia dell'Impero dei Cesari - acquistare una grande rilevanza, diventare un argomento di storia contemporanea. A far precipitare Roma fu, infatti, proprio la crisi della legittimità imperiale, vale a dire il fatto che la scelta del capo supremo fosse rimas a a un certo punto affidata unicamente all'arbitrio delle legioni in gara tra loro, per il venir meno della funzione legittimante del Senato, che aveva rappresentato per più di due secoli il legame di continuità tra l'Impeto e il passato repubblicano". Dalla Prefazione di Domenico Settembrini .

EUR 10.33
-41%
EUR 6.00
Disponibile
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

#170671 Storia Antica
Estratto dal fascicolo di febbraio 1912 della Rivista d'Italia. Roma, Tipografia del'Unione Editrice 1912, cm.16x24, pp.341-45, brossura un punto metallico. Ottimo esempl.
EUR 4.00
Ultima copia
#170670 Storia Antica
Estratto dal fascicolo di aprile 1912 della Rivista d'Italia. Roma, Tipografia del'Unione Editrice 1912, cm.16x24, pp.525-34, brossura un punto metallico. Ottimo esempl.
EUR 5.00
Disponibile
#129663 Storia Moderna
Prefaz.di Massimo Terni. Milano, SugarCo Edizioni 1986, cm.13,5x21, pp.XII,196, brossura Allo stato di nuovo. Coll.Argomenti,112.
EUR 12.91
-45%
EUR 7.00
Disponibile
#170675 Firenze
Dalla Nuova Antologia, 1° novembre 1910. Roma, Nuova Antologia 1910, cm.16x24, pp.19, brossura un punto metallico. Ottimo esempl.
EUR 10.00
3 copie