CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

Lo stato di guerra. Terrorismo internazionale e fascismo postmoderno.

Autore:
Curatore: A cura di Marco Caponera. Traduz.di Saida Volpe.
Editore: Le Nubi Ediz.
Data di pubbl.:
Collana: Coll.Edipo,3.
Dettagli: cm.10,5x19,5, pp.IX,102, brossura con bandelle. Coll.Edipo,3.

Abstract: Secondo l'autore, lo Stato-guerra è un dispositivo capitalista di produzione d'ordine. È sempre più chiaro che la guerra si sia installata al centro della vita politica. Il concetto di guerra preventiva ha militarizzato tutte le relazioni internazionali. La politica della sicurezza, difesa a spada tratta da tutte le componenti politiche, è la priorità di ogni governo. Abbiamo superato lo stato in cui la guerra è una fase transitoria che interrompe la pace: lo Stato-guerra converte la politica in guerra e la guerra in motore dell'economia.

EAN: 9788889616031
EUR 10.00
-30%
EUR 7.00
Disponibile
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

Roma, Fazi Editore 2005, cm. 12x20, pp.78, brossura. Collana Tascabili, 28. "Terrorismo" è certamente fra le parole che, negli ultimi anni, è apparsa con maggiore frequenza nelle discussioni pubbliche, nei commenti dei giornali e delle televisioni. Ma sappiamo veramente di cosa parliamo quando ci serviamo di questo termine? Siamo, cioè, in grado dire con precisione in che modo il "terrorismo", a cui costantemente facciamo riferimento, si distingue dalle altre infinite forme di spietata violenza che fanno ormai parte dal nostro panorama quotidiano: dagli indiscriminati bombardamenti aerei sulle città all'uso ormai sfrenato della tortura, dagli omicidi mirati alla negazione dei diritti dei prigionieri di guerra? Antonio Gambino è stato tra i fondatori dell'«Espresso».

EAN: 9788881126422 Note: Data a penna al frontespizio, altrimenti libro nuovo.
EUR 7.00
-21%
EUR 5.50
Ultima copia
In occasione del "Giorno della memoria" dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice, 9 maggio 2008. Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato 2008, cm.20x27, pp.259, legatura ed. cartonata, in occasione della Giornata dedicata alla memoria delle vittime del terrorismo, che ricorre il 9 maggio, la Presidenza della Repubblica ha raccolto delle brevi note biografiche per conservare e trasmettere il ricordo di coloro che hanno dato la vita per le istituzioni. Il volume è aperto da una prefazione del Capo dello Stato e da una riflessione di Arrigo Levi.
EUR 19.00
Ultima copia
Roma, Datanews 2002, cm.15x22, pp.174, brossura copertina figurata a colori.

EAN: 9788879812115
EUR 9.00
-11%
EUR 8.00
Disponibile
Milano, Mondadori Ed. 2008, cm.13x18 pp.125, brossura con bandelle, cop.fig.a col. Coll.Oscar Piccola Biblioteca. È la mattina del 17 maggio 1972, e la pistola puntata alle spalle del commissario Luigi Calabresi cambierà per sempre la storia italiana. Di lì a poco il nostro paese scivolerà in uno dei suoi periodi più bui, i cosiddetti "anni di piombo", "la notte della Repubblica". Quei due colpi di pistola però non cambiarono solo il corso degli eventi pubblici, ma sconvolsero radicalmente la vita di molti innocenti. La storia dell'omicidio Calabresi è anche la storia di chi è rimasto dopo la morte di un commissario che era anche un marito e un padre. E di tutti quelli che hanno continuato a vivere dopo aver perso la persona amata durante la violenta stagione del terrorismo. Mario Calabresi, oggi giornalista di "Repubblica", racconta la storia e le storie di quanti sono rimasti fuori dalla memoria degli anni di piombo, l'esistenza delle "altre" vittime del terrorismo, dei figli e delle mogli di chi è morto: c'è chi non ha avuto più la forza di ripartire, di sopportare la disattenzione pubblica, l'oblio collettivo; e c'è chi non ha mai smesso di lottare perché fosse rispettata la memoria e per non farsi inghiottire dai rimorsi. La storia della sua famiglia si intreccia così con quella di tanti altri (la figlia di Antonio Custra, di Luigi Marangoni o il figlio di Emilio Alessandrini) costretti all'improvviso ad affrontare, soli, una catastrofe privata, che deve appartenere a tutti noi.

EAN: 9788804580447
EUR 4.50
Ultima copia