CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

La mia terra.

Autore:
Curatore: Disegni in copertina di Fernando Farulli.
Editore: Edizioni di Quartiere.
Data di pubbl.:
Dettagli: cm.12x16, pp.98, br.cop.fig.bn. Dedica autografa.(lievi mende alla soprac.).

EUR 24.00
Ultima copia
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

Presentaz.di Leonardo Paggi. Firenze, Nuovedizioni Enrico Vallecchi 1978, cm.17x24, pp.147, br. sopracop.fig.
EUR 16.00
2 copie
Prefaz.di Giuliano Manacorda. Firenze, Edizioni Biblioteca 1989, cm.25,7x35,4, pp.n.n.(72), 6 tavole a colori. ft., leg.ed.in tutta tela bordeaux, titoli e impress. in oro al piatto ant.e al dorso.
EUR 22.00
Ultima copia
Presentazione di Franco Manescalchi. Firenze, Edizioni del Blu 2008, cm.25x35, pp. n.n. (ca.100), nn. tavole a colori nel testo. legatura editoriale, sovraccoperta figurata a colori. Ed. in 300 copie di cui 40 numerate e autografate, la nostra è la 35. “Il respiro del giorno il respiro della notte” rappresenta una tappa di riflessione nell’immane “lavoro” di Ivo Guasti, poeta fino dall’inizio incline a fondere in un’unica voce la testimonianza civile con la profezia lirica, sigillate in un messaggio aperto al futuro. La fusione dava luogo ad un discorso chiaro e nello stesso tempo polisemico, appunto per la contaminazione fra storia e natura. Certamente, questa procedura era coerente con modelli di riferimento (Neruda, Lorca, Alberti) che alimentavano la loro voce alla radice etnico antropologica della Spagna e della America Latina. Impegno arduo, a paragone di figure universali, che Guasti ha portato avanti in modo convincente, connotandolo più sul nome (come Pablo, Federico, Rafael) che sul patronimico e, dunque, giostrando sulla pagina le valenze dell’io per disegnare gli orizzonti del noi. Modo particolarmente duttile che ha finito per configurarsi come una poetica in itinere. Muovendosi fra poemetti ed epigrammi, fra stupori e didascalie, enigmi risolti o da risolvere sulla pagina, attese e speranze, Ivo ha compilato nel palinsesto della sua produzione il vastissimo portolano di un viaggio storico in cui il lettore può soffermarsi su riflessioni, osservazioni, prefigurazione del mondo, abbandoni elegiaci mai fini a se stessi, ma illuminanti la matrice antropologica […] In questa nuova opera, il poeta mette alla prova la sua “utopia concreta” nel giro di lancette del giorno dell’uomo, fatto di luce e di buio, ovvero di luce incarnata e di buio illuminato.
Note: Con dedica dell'autore a penna all'occhietto.
EUR 25.00
Ultima copia
Firenze, Collettivo r 1977, cm.12,5x18,5, pp.50,(2), br., cop. fig. Dedica autogr. dell'A. all'occhietto. Coll. Quaderni di "Collettivo r", Nuova Serie, 4.
EUR 18.00
Ultima copia