CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA
#158946 Criminologia

La violenza tollerata. Mafia, poteri, disobbedienza.

Autore:
Editore: Mimesis Ed.
Data di pubbl.:
Collana: Coll.Eterotopie.
Dettagli: cm.14x21, pp.238, brossura cop.fig.a col. Coll.Eterotopie.

Abstract: Partendo da una provocatoria riflessione sul pensiero autoritario e da un’attenta lettura del rapporto tra libertà e sicurezza analizzate all’interno dell’ottica del potere, gli interventi di Alessandra Dino, Franco Di Maria, Giovanni Fiandaca, Antonio Ingroia, Guido Lo Forte, Gaetano Paci e Roberto Scarpinato offrono spunti di riflessione per ragionare su argomenti di pressante attualità. Studiosi e magistrati – ciascuno nella specificità del proprio ruolo – affrontano il controverso problema di un mondo in cui è sempre più difficile trovare spazi di espressione della propria soggettività preservando capacità e possibilità di scelta, all’interno di un reticolo stringente di relazioni, di uno scenario che appare sempre più interconnesso e globalizzato e in cui la definizione di “devianza” è sempre più spesso frutto di una scelta strategica per operare forme di esclusione e di controllo sociale. Lungo il confine labile che separa “normalità” e “devianza”, gli autori esplorano zone ambigue e sfuggenti della marginalità sociale, luoghi dove la violenza è esibita e tollerata, nel tentativo di individuare nuove forme e nuovi strumenti di interpretazione della realtà. .

EAN: 9788884833426
EUR 18.00
-38%
EUR 11.00
Ultima copia
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

#317036 Criminologia
Bari, Gius. Laterza & Figli 1985, cm.21x14, pp.288, brossura copertina a colori. Collana I Robinson.

EAN: 9788842025771
EUR 7.00
Ultima copia
#317031 Criminologia
Pubblica la relazione della commissione parlamentare d'inchiesta. L'unico documento sulla mafia. Tutti i nomi dei mafiosi e dei sospetti. I delitti impuniti. La mafia a Roma e Milano. I rapporti tra mafia e poteri politici e amministrativi. A cura di Alberto Consiglio. 1972, cm.13x18, pp.382, brossura. Collana Il Libro Nero,3.
EUR 9.00
Ultima copia
#309695 Criminologia
Roma, Salerno 2014, cm.13x20, pp.160, brossura copertina figurata. Coll.Aculei,18. Collana diretta da Alessandro Barbero. Il separatismo siciliano, di cui si intravedono le radici nei moti insurrezionali che nel corso dei secoli colpirono l'isola, ebbe vasta diffusione e inquietanti sviluppi tra il 1943 e il 1950. Alla vigilia dello sbarco alleato fu fondato il Comitato provvisorio per l'Indipendenza, sedicente portavoce delle aspirazioni dei siciliani, che avrebbe colmato il vuoto politico lasciato dal fascismo e permesso al movimento di proporsi come corrente di rinnovamento. Nel febbraio del 1944 la riconsegna dell'isola all'Italia da parte degli Alleati e la decisa risposta dello Stato alle istanze siciliane portarono a un inasprimento dello scontro fra il Regio Esercito e i "guerriglieri" indipendentisti. I rastrellamenti e le battaglie campali ridimensionarono l'eversione secessionista; fu intavolata una trattativa segreta fra lo Stato e i separatisti, che avrebbe portato alla concessione dell'autonomia siciliana. Negli anni successivi l'isola fu governata quasi ininterrottamente dalla Democrazia Cristiana, ma l'agognata crescita economica non ci fu. L'autonomia, associata non di rado al federalismo, è ancora oggi al centro di un ampio dibattito, in una fase storica caratterizzata da crescente sfiducia nei confronti dello Stato e dalla nascita di movimenti che rivendicano l'indipendenza. Come nel Nord Italia, anche in Sicilia iniziano a serpeggiare e a ridestarsi timide simpatie filo-separatiste.

EAN: 9788884029423
EUR 12.00
-33%
EUR 8.00
Disponibile
#304108 Criminologia
Milano, Feltrinelli 1995, cm.14x21, pp.235, brossura copertina figurata. Coll. Universale Economica Feltrinelli,1349. Il libro è un lungo viaggio in Sicilia. Si narrano storie sconosciute e storie note che nascondono spesso altre verità: ferocie inaudite e resistenze disperate, parole dal significato ambiguo, il paradosso di un'associazione segreta, ma da sempre palese per tutti. E la distrazione, l'indifferenza che hanno accompagnato l'avanzata della mafia in Italia. Fino all'esplosione finale, il raccolto rosso. Una documentata storia della mafia, e soprattutto dei mafiosi, appassionante come un racconto poliziesco: ma è tutto vero. Vero, tortuoso, oscuro come il nuovo episodio con cui si apre la presente edizione del libro: il processo Andreotti.

EAN: 9788807813498
EUR 6.00
Ultima copia