CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

La Germania imperiale.

Autore:
Curatore: Introduz.di Giuseppe Talamo.
Editore: Edizioni Studio Tesi.
Data di pubbl.:
Dettagli: cm.14,5x24, pp.XXIV,229, legatura ed.in tutta tela, sovraccop.fig.a col. Stato di nuovo. Collez.Biblioteca di Storia,9.

EAN: 9788876924248
EUR 18.00
-22%
EUR 14.00
Disponibile
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

Roma, Datanews 2002, cm.13x21,5, pp.190. brossura copertina figurata a colori.

EAN: 9788879812009
EUR 9.30
-35%
EUR 6.00
Disponibile
Milano, Treves 1919, cm.12x19,5, pp.XLIV,342, brossura. Coll.La Civiltà Contemporanea,1.
Note: Mancante della copertina
EUR 12.00
Ultima copia
Venezia, Marsilio Ed. 2013, cm.12x20,5, pp.156, brossura cop.fig.a col. Coll.I grilli. Molte cose sono cambiate da quando Angela Merkel, l'ex "ragazzina" di Kohl, al suo primo mandato, governava a capo di una grande coalizione. Oggi tutta l'Europa deve fare i conti con la peggiore crisi economica e finanziaria dal dopoguerra e la Germania, che l'affronta in una posizione di forza, viene messa sul banco degli imputati, accusata di non essere sufficientemente solidale. Sentimenti nazionalistici e pregiudizi antitedeschi riemergono, con la complicità di una stampa internazionale che parla alla "pancia" dei cittadini europei, mentre spesso trascura di fornire un quadro chiaro delle dinamiche in corso. Dopo aver raccontato per prima, nel 2009, la leader che si apprestava a essere eletta al suo secondo mandato, in questo libro Veronica De Romanis, forte di una profonda conoscenza della realtà tedesca, offre una chiave di lettura alternativa degli eventi che hanno portato la cancelliera a subire un così radicale cambio di immagine: da donna "più potente del mondo" a "più criticata", quando non addirittura odiata. Partendo dagli errori che da più direzioni vengono attribuiti ad Angela Merkel, il libro mette in luce i punti chiave della sua strategia per affrontare la crisi, le ragioni da cui ha origine e gli ostacoli che ha dovuto fronteggiare, non ultimi i vincoli istituzionali interni e un'opinione pubblica tedesca sempre più riluttante verso i salvataggi degli stati che non hanno rispettato le regole e non hanno fatto le riforme.

EAN: 9788831714518
EUR 13.00
-46%
EUR 7.00
Ultima copia
Firenze, Le Lettere 2010, cm.15x23, pp.186, brossura cop.fig.a col. Biblioteca di Nuova Storia Contemporanea,43. Dopo la sconfitta in guerra e l'onta del nazismo, nel primo quindicennio dopo la seconda guerra mondiale la Germania occidentale riprende il suo posto in Europa. Sotto la guida carismatica di Konrad Adenauer la Repubblica Federale Tedesca si afferma come una potenza politica ed economica di primo piano nel contesto euro-atlantico. In quegli stessi anni hanno luogo la ripresa e il consolidamento dei rapporti tra Repubblica Federale e Italia grazie ad Alcide De Gasperi e Konrad Adenauer. Ma l'andamento delle relazioni italo-tedesche è problematico. Attraverso la lente della diplomazia italiana, si osserva come si celino riserve e pregiudizi reciproci. Soprattutto dopo la scomparsa di De Gasperi riprendono corpo i vecchi timori per una Germania troppo forte e dinamica che avrebbe finito per danneggiare gli interessi italiani. Il periodo compreso tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta vede l'accentuarsi di questa tendenza all'allontanamento.

EAN: 9788860873439
EUR 19.50
-28%
EUR 13.90
Ultima copia