CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

Memorie. Storia di un dramma parlamentare.

Autore:
Editore: F. Ciuni Editore.
Data di pubbl.:
Dettagli: cm.15x22, pp.478,(2) alcune foto e facsimile in bn.nt., brossura (dorso brunito; interni uniformemente bruniti per il tipo di carta; una firma di appartenenza in testa al frontesp. Copia comunque in buono stato.) Prima edizione.

EUR 18.00
Ultima copia
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

Saggi di Campi, Gozzini, Macaluso, Novelli, Orsina, Ridolfi, Sabbatucci, Salvadori, Sangiovanni, Scoppola, Tarchi, Ventrone. Roma, Donzelli Ed. 2006, cm.15,5x21,5, pp.XVII,205, legatura ed. sopracop.fig.a col. Coll.Saggi. Storia e Scienze Sociali. (Come mai nella lotta politica italiana non esistono normali avversari con idee e valori da rispettare, ma piuttosto acerrimi nemici, spesso ritratti come portatori di interessi occulti capaci di mettere a repentaglio il bene comune? Qual è la ragione di questo tragico vizio italiano che nasce con la Grande guerra; si riabissa durante il fascismo e riaffiora nel dopoguerra, con tanto di pugnali, pistole e fucili ostentati sui manifesti elettorali del 1948? E perché la radice di questo vizio è così profonda da riuscire ad avvelenare il clima di qualunque campagna elettorale, comprese le ultime? Sono questi gli interrogativi cui provano a dare una risposta alcuni storici italiani, ricostruendo ciascuno da un'angolatura diversa l'ultimo secolo di lotte politiche. Nucleo essenziale dell'analisi è il conflitto mai sopito tra fascismo e antifascismo, e tra comunismo e anticomunismo, ma non meno importante risulta quello tra laici e cattolici, e la più attuale diatriba tra politica e antipolitica).

EAN: 9788860360939
EUR 24.50
-51%
EUR 12.00
Disponibile
EUR 15.00
Ultima copia
#308676 Firenze
In appendice: Esercizio di preparazione alla visita di Maria Vergine nella sua miracolosa immagine e dell'Impruneta proposto alle RR.MM di S. Caterina dette di S.Gaggio del padre maestro F.Girolamo Maria Allegri. Cassa Rurale e Artigiana di Impruneta 1989, cm.17,5x25, pp.318, 231, 58, con numerose tavole bn.ft. legatura editoriale in mezza pergamena, con frontespizio applicato alla copertina. Ristampa anastatica dell'edizione di Firenze, 1714.
EUR 130.00
Ultima copia
Roma, Il Saggiatore 2010, cm.16x22, pp.284, brossura con bandelle e copertina figurata a colori. Coll. La Cultura,683. Ricordi, testimonianze, appunti precisi o scoloriti. Marisa Rodano ricostruisce così la storia dell'Unione donne italiane (Udi). Mille rivendicazioni, mille lotte: il voto alle donne, la pace, il divorzio, la parità di salario, il diritto al lavoro, la depenalizzazione dell'aborto. Dibattiti internazionali, discussioni nella corrente comunista dell'Udi, conferenze: come quella del giugno del 1945 quando Togliatti chiarisce che "la democrazia ha bisogno della donna e la donna ha bisogno della democrazia". O come quella dell'anno successivo, quando lo stesso Togliatti denuncia la "mentalità arretrata" del Pci, proclamando: "Non siamo né puritani né frati". "Memorie di una che c'era" attraversa i momenti storici della grande battaglia per l'emancipazione delle donne: la prima volta delle italiane alle urne, nelle amministrative del '46, il momento della scelta della mimosa come simbolo dell'8 marzo - perché i garofani sono legati al 1° maggio e gli anemoni sono troppo costosi -, il grande corteo del 1965 a Milano quando in quattromila si ritrovano per rivendicare "il diritto delle donne a un lavoro stabile e qualificato". L'esperienza di Marisa Rodano attraversa tutta la Storia: dalla Resistenza alla nascita, il 2 giugno '46, della Repubblica italiana, dalla bufera della Guerra fredda al Sessantotto, fino al femminismo degli anni settanta e alle battaglie sociali di oggi.

EAN: 9788842816188
EUR 19.00
-47%
EUR 10.00
Ultima copia