CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

Una donna, una chiesa. Maria nell'arte pisana.

Autore:
Editore: Pacini Editore.
Data di pubbl.:
Dettagli: cm.25x29, pp.192 ill.a colori. legatura editoriale, sopracoperta figurata a colori.

Abstract: Figura femminile di ineguagliata bellezza morale, Maria ha goduto - e continua a godere - di un amore profondo presso tutti coloro che sono entrati in contatto con il messaggio cristiano. Lo provano nella maniera più chiara le infinite opere d'arte che nel corso dei secoli sono state dedicate a lei e alla sua straordinaria vicenda umana. Anche a questo riguardo il contributo di Pisa risulta di grande importanza e originalità. In quattro distinti saggi, accompagnati da un ricco corredo illustrativo, il libro ripercorre genesi, sviluppi e peculiarità che la figura di Maria ha conosciuto nella città della Torre dall'età comunale fino al presente. Accanto a celeberrimi capolavori d'arte si allineano commoventi testimonianze di fede, evidenziando la complessa trama di un'esperienza del sacro profondamente radicata nel tessuto sociale.

EAN: 9788869955358
EUR 38.00
-44%
EUR 21.00
Ultima copia
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

#308755 Arte Scultura
Pisa, Pacini Editore 2017, cm.15x21, pp.196, brossura copertina figurata a colori. Coll.Studi di Storia e di Critica d'Arte,8. Lorenzo di Mariano detto il Marrina si impone ormai da alcuni anni all'attenzione della moderna critica storico artistica come uno dei protagonisti della grande stagione dell'intaglio ornamentale In Italia. Dopo una formazione iniziale spesa sotto la guida di Giovanni di Stefano nel cantiere dell'Opera del Duomo di Siena, Lorenzo seppe maturare, grazie all'appoggio del cardinale Francesco Piccolomini e della sua cerchia, uno stile personale e sofisticato, in linea con le ricerche che in quegli anni venivano portate avanti nei maggiori cantieri della Lombardia. Sulla base delle notizie di archivio fino a questo momento pervenute e attraverso l'esegesi iconologica dei testi figurativi, questo studio si propone di gettare una nuova luce sulla personalità dello scultore, indagando il significato delle sue opere e il loro legame con il contesto culturale da cui scaturirono.

EAN: 9788869950834
EUR 15.50
-12%
EUR 13.50
2 copie
A cura di Giuseppina Carla Romby. presentazione di Franco Papini. Pisa, Pacini Editore 2019, cm.21,5x30,5, pp.110, ill.a colori. legatura editoriale, copertina figurata a colori. Edizione Speciale edita da Pacini editore per Banca di Pescia e Cascina. Prefazione di Monsignor Filippini. Presentazione di Franco Papini. Testi di Paolo Vitali, Maria Cristina Masdea, Antonella galli, Fabrizio Rossi Prodi. Il 15 aprile del 1519, con la bolla Sacri apostolatus di papa Leone X, fiorentino di casa Medici, per intercessione di monsignor Baldassare Turini, Pescia fu elevata al rango di “prepositura nullius dioecesis”, sottratta alla giurisdizione ecclesiastica di Lucca e resa soggetta alla Santa Sede. In occasione dei 500 anni dalla fondazione della Diocesi di Pescia e dopo circa 2 anni dall’inizio dei lavori di restauro e adeguamento liturgico del nuovo presbiterio viene pubblicato questo volume che, oltre ai saggi di eminensti studiosi, raccoglie anche un’importante testimonianza fotografica. Indice - Prefazione - Presentazione La storia e le opere - Santa maria Assunta di Pescia. Architettura, trasformazioni modifiche - La biblioteca nel palazzo capitolare di Pescia - Un percorso attraverso il patrimonio artistico della Cattedrale di Pescia Il restauro e il rinnovamento liturgico - Bellezza e stupore - Luce rifratta - Bibliografia

EAN: 9788869956652
EUR 30.00
-50%
EUR 15.00
Ultima copia
#265725 Storia Medioevo
Pisa, Pacini Editore 2019, cm.14x22,5, pp.222, brosura copertina figurata a colori. Coll.Dentro il Medioevo,10. Negli anni Venti e Trenta del Trecento più di novanta nuove abitazioni, una chiesa e alcune strutture per la produzione dei tessuti di lana invasero la valle retrostante il palazzo del Comune di Siena con una lottizzazione che accolse flussi di nuovi cittadini, soprattutto notai e qualche giudice. Il Borgo Nuovo di Santa Maria avrebbe dovuto dare nuova centralità del Campo, riequilibrando lo sbilanciamento dei pesi demografici della città e creando nuovi collegamenti stradali, interni ed esterni alle mura. L’area fu però abbandonata dopo pochi decenni, a cavallo delle grandi epidemie del Trecento, quando molti documenti segnalano il restringersi della città verso il suo centro, con il verde che prende il sopravvento negli spazi più vicini alle mura cancellando i segni delle abitazioni. Quella che ricostruiamo è dunque una storia esemplare che trasformò la valle da sede di un progetto generale di riorganizzazione e espansione urbana a luogo “separato dal transito de le genti”. Il fatto che al progetto del nuovo borgo non abbia corrisposto una centralità sullo spazio realmente edificato ne ha cambiato profondamente il senso, alterando l’equilibrio tra pieni e vuoti e mantenendo al Campo e al palazzo del Comune una centralità ‘identitaria’ che non corrisponde a una reale centralità rispetto al volume di costruito.

EAN: 9788869956102
EUR 17.00
-17%
EUR 14.00
Ultima copia
A cura di Mario Gasperini. Con appendice di XXV documenti. San Giuliano Terme, Felici Editore 2006, cm.24,5x29,5, pp.285, numerose ill.in bn.e a col.nt., brossura, cop.fig.a 2 col. [copia in ottimo stato]

EAN: 9788860190659
EUR 30.00
-50%
EUR 15.00
2 copie