CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

Cooperazione rossa sotto la scure littoria. Il movimento cooperativo reggiano nel periodo fascista.

Curatore: Ricerca iconografica di Laura Gasparrini. A cura di Giorgio Boccolari e Vladimiro Ferretti. Presentazione di Niger Ficarelli.
Editore: Istituto Storico Socialista P.Marani.
Data di pubbl.:
Dettagli: cm.21x28, pp.182 ill.bn.nt. brossura, sopracoperta figurata. Numero Monografico de L'Almanacco, a. VI, n.11 1987.

EUR 18.00
Ultima copia
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

Milano, S.A.Cooperativa "Pro Cooperazione Fascista" 1943 (stampa 1942), cm.13,5x20, pp.76,(4), brossura (una scritta alla prima pag.bianca; timbro dell'Ed. all'occhietto.) Coll.I Quaderni della Cooperazione Fascista,1.
EUR 10.00
Ultima copia
Tradizione associativa e civiltà contadina. Introduz.di Fabio Fabbri. Venezia, Marsilio Ed. 1984, cm.16x21,5, pp.245, brossura Coll.Studi Sociali e Cooperativi.

EAN: 9788831747493 Note: Timbro editoriale in antiporta.
EUR 11.00
Ultima copia
Diano d'Alba, Cassa Rurale e Artigiana di Diano d'Alba 1986, 2 volumi, cm.17x24, pp.62, 201, con illustrazioni e foto a colori. brossura copertine figurate a colori. Cofanetto cartonato rigido. Edizione in 1000 copie. La nostra è la numero 724.
EUR 24.00
Ultima copia
#281520 Economia
Con un'introduzione di Ilvo Diamanti ed una postfazione di Guido Rossi. Roma, Donzelli 2008, cm.111,5x16, pp.161, brossura copertina figurata a colori. Coll.Saggine, 119. La cooperazione in Italia ha una lunga storia e una forte consistenza. Nel corso di oltre centocinquant'anni di vita, è molto cresciuta e oggi è costituita da migliaia di imprese, oltre undici milioni di soci, più di un milione di occupati e produce annualmente il 7 per cento del Pil; in alcuni settori, come la grande distribuzione e l'agroalimentare, ha posizioni di vera e propria leadership di mercato. Eppure si tratta di una realtà in gran parte sconosciuta e, per lo più, descritta e interpretata sulla base di vecchi schemi politico-ideologici, come è accaduto con le recenti polemiche che hanno accompagnato il tentativo di Unipol di acquisire la Bnl. Un universo variegato, articolato, persino contraddittorio, in cui convivono piccole cooperative sociali e grandi imprese e gruppi che controllano società quotate in Borsa. Da tempo la cooperazione è alle prese con la necessità di ripensare se stessa per riuscire a rispondere ad alcune domande cruciali: come continuare a coniugare mutualità e finalità sociali con le esigenze imposte da un mercato sempre più competitivo e globale? E quali sono le innovazioni e le riforme da introdurre nel governo delle cooperative per tenere insieme partecipazione democratica ed efficienza? È partendo da queste domande che Pier Luigi Stefanini presenta riflessioni e idee sul futuro della cooperazione.

EAN: 9788860362391
EUR 15.00
-48%
EUR 7.80
Ultima copia