CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

Dominique.

Autore:
Curatore: Chronologie et introduction par Guy Sagnes.
Editore: Garnier Flammarion.
Data di pubbl.:
Collana: Coll.I Grandi Scrittori Stranieri.
Dettagli: cm.10,5x18, pp.240, brossura Coll.I Grandi Scrittori Stranieri.

EUR 5.00
Ultima copia
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

Prefazione di Roland Barthes. Traduzione di Rosetta Loy Provera. Torino, Einaudi Ed. 1971, cm.14x22, pp.XXIII,216, legatura editoriale in tutta tela, sopracoperta figurat in custodia in cartoncino. Coll.I Millenni. Prima edizione. Tutta una piccola mitologia sorregge il Dominique di Fromentin; si tratta di un’opera doppiamente isolata perche, ol- tre ad essere il solo romanzo scritto dal . suo autore, questo autore non era nep- pure scrittore ma, piuttosto, pittore. Questa autobiografia discreta è considerata una delle analisi piú generali della crisi amorosa; letterariamente, si rileva ancora questo paradosso: in pieno periodo positivista e realista (Dominique è del 1862), Fromentin produce un’opera che passa per un grande romanzo di analisi psicologica. Tutto questo fa sí che Dominique, istituzionalmente, sia consacrato come un capolavoro singolare: Gide lo metteva fra quei famosi dieci libri che si portano su un’isola deserta. Dalla prefazione di Roland Barthes.

EAN: 9788806327224
EUR 39.00
Ultima copia
Un romanzo corso, 1768. A cura di Alessandro Michelucci. Disegno di Roberto Mastai. Firenze, Barbès 2012, cm.13x19, pp.84, brossura cop.fig.a col. Coll.Classici. Dominique e Séraphine è il primo romanzo francese ambientato in Corsica, scritto nel 1768. L'autore è anonimo, ma sappiamo che si tratta di un ufficiale francese. L'amore impossibile tra i due protagonisti, il francese Dominique e la corsa Séraphine, può essere letto come una metafora dell'impossibile indipendenza che la Francia si appresta a soffocare nel sangue.

EAN: 9788862942119
EUR 8.00
-56%
EUR 3.50
Disponibile
Milano, 24 Ore Motta Cultura 2009, cm.20x26, pp.119, num.figg.a col.nt. legatura ed.cop.fig.a col. Coll.Minimum. Bibl. Essenziale di Architettura. All'origine del successo, e al tempo stesso di un parziale fraintendimento, dell'opera di Álvaro Siza, vi è la sua scoperta in ambito internazionale a seguito della Rivoluzione dei garofani, ovvero del colpo di stato militare che nell'aprile del 1974 sovverte il regime con cui Marcello Caetano aveva dato continuità alla quarantennale dittatura di Antonio de Oliveira Salazar. In contrasto con l'ansia tipicamente novecentesca di concepire l'architettura immancabilmente come nuovo inizio, come elaborazione originale di un nuovo linguaggio o di una nuova invenzione costruttiva, Siza accetta una dimensione collettiva dell'architettura, l'ipotesti che si possa assumere una tradizione, soprattutto una tradizione costruttiva legata alle costanti dell'architettura, non come freno all'invenzione ma come suo fondamento. Una tradizione intesa come lingua viva e condivisa, dunque, come disciplina entro cui compiere proprie libere scelte, ma garante della legittimità del proprio operare in quanto frutto di un sapere che travalica le scelte individuali e anche la dimensione cronologica di una generazione o di un'epoca offrendo all'edificio una temporalità eccedente la vita dell'uomo.

EAN: 9788861160804
EUR 14.90
-42%
EUR 8.50
3 copie
#214932 Arte Disegno
New York, Parke-Bernet Galleries, October 21, 1970. New York, Parke-Bernet 1970, cm.19,5x28, pp.94,(2), 50 ill. e tavv.nt., di cui 12 a colori, legatura ed.in mz.tela, titoli al piatto ant. e al dorso.
EUR 20.00
Ultima copia