CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

La strega e il capitano.

Autore:
Editore: Bompiani Ed.
Data di pubbl.:
Dettagli: cm.12,5x21,3, pp.88, legatura ed. sopraccop.fig.a col. Prima edizione.

Abstract: In questo breve romanzo del 1986 Sciascia affronta un seicentesco caso di stregoneria, dedicando all'episodio - in apparenza uno dei tanti depositati nei nostri archivi - una scrupolosa ricostruzione. Nello sbrogliare l'esasperante "pasticciaccio" tuttavia egli non si limita a consegnarci una delle sue miniature microstoriche, ma dilata l'avversione della Chiesa Cattolica per le "antiche fantasie e leggende" a metafora dell'eterno schema che vede ogni "sistema dominante" combattere tutte le fonti di "ingiustizia, miseria e infelicità" nel momento in cui "ingiustizia, miseria e infelicità" vengono da quello stesso sistema "in maggiore quantità e con accelerazione prodotte".

EUR 18.00
Ultima copia
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

Milano, Edizione Club Del Libro 1978, cm.12,5x21, pp.294, legatura editoriale cartonata, sopracoperta figurata a colori.
EUR 14.00
Ultima copia
Milano Feltrinelli 1999, cm.13x21, pp.117, brossura cop.fig. a colori. Coll.Universale Economica,1523. Intorno a un caso di cronaca si dipana la storia di un uomo che va ammazzando giudici e di un poliziotto che diventa il suo alter ego, in un paese del tutto immaginario e che tuttavia ricorda molto da vicino l'Italia, la Sicilia. Qui non vi sono più idee, i principi vengono calpestati, le ideologie si risolvono in mere denominazioni del gioco delle parti in politica, e su tutto domina un potere che "sempre più digrada nella impenetrabile forma di una concatenazione che approssimativamente possiamo dire mafiosa". Quello che doveva essere un "divertimento", una parodia, diviene un racconto molto serio via via che si delinea la successione di assassinii e funerali che scandisce la vita pubblica.

EAN: 9788807815232
EUR 7.00
Ultima copia
Milano, Adelphi 1998, cm.14x22, pp.133, brossura con bandelle e copertina figurata. Coll. Fabula,39. Settima edizione Candido Munafò nasce in una grotta della Sicilia la notte dello sbarco degli americani, nel 1943. E questo romanzo ci fa seguire le vicende della sua vita sino al 1977 in una serie di capitoletti che rimandano a quelli del Candide di Voltaire. La forma del conte philosophique, particolarmente congeniale a Sciascia, gli permette di prendere la giusta distanza - e dà un passo leggero, aereo a questo libro, che per altro è forse il più intimo e segreto fra tutti i suoi romanzi. "Le cose sono sempre semplici" mormora talvolta Candido. E sara appunto il suo desiderio di nominare le cose con il loro nome a procurargli varie disavventure. Questo giovane mite, testardo e riflessivo finisce per apparire, agli occhi del mondo, come un "piccolo mostro".

EAN: 9788845907395
EUR 16.00
-65%
EUR 5.50
Ultima copia
Prima edizione. Milano, Einaudi Ed. 1974, cm.13,5x21, pp.122, legatura ed. Coll.I Coralli,302.
Note: Mancante della sopracoperta.
EUR 8.00
Ultima copia