CARRELLO vai al carrello
Libri
Totale
SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
PER IMPORTI SUPERIORI A
35 € IN ITALIA
70 € IN EUROPA

Poesie.

Autore:
Curatore: A cura di Giorgio Manacorda. Traduz.di Ursula Pavaj, Giorgio Manacorda.
Editore: Abscondita Ed.
Data di pubbl.:
Collana: Coll.Carte d'Artisti,8.
Dettagli: cm.13x22, pp.241, brossura con bandelle, copertina figurata a colori. Coll.Carte d'Artisti,8.

Abstract: Sarebbe un grave errore considerare a poesia di Klee come una realtà subordinata e minore rispetto alla sua produzione figurativa. Nel periodo della sua formazione Klee esitò a lungo, com'è noto, tra musica, pittura e poesia; e il fatto di avere infine scelto la pittura, dando così inizio (per necessità, per destino) a quella che è forse la più alta e feconda esperienza artistica del Novecento, non gli impedì mai di continuare a coltivare, in modo «disinteressato» e quasi segreto, la ricerca poetica. I versi di Klee non sono dunque il frutto di un'attività marginale, ma realtà espressive autonome e, per così dire, omologhe rispetto a quelle create dalla sua fantasia figurativa. Non a caso, non c'è assolutamente nulla, in essi, di pittorico o di pittoresco, e nemmeno di descrittivo; e simile a quella del pittore è la cura rigorosa con la quale il poeta preserva i propri testi da qualsiasi impurità di carattere autobiografico e contenutistico. Paesaggi interiori, quindi; ma non soltanto. Come nella pittura, anche nella poesia Klee tende a penetrare i meccanismi originari della genesi cosmica. Meccanismi formali, inevitabilmente, giacché egli appare del tutto convinto dell'esistenza di una sigla strutturale elementare che presiede all'organizzazione dell'universo («viene alla fine a crearsi un cosmo formale»). Indipendentemente dal fatto che il processo sia affidato a un linguaggio verbale o iconico, Klee tende all'individuazione e alla rappresentazione di codici archetipici. Ed è proprio a questa ricerca grandiosa, e per definizione infinita, che Klee probabilmente pensò quando scrisse di se stesso nei «Diari»: «Nel mondo terreno non mi si può afferrare poiché io abito altrettanto bene tra i morti come tra i non nati. Più vicino del consueto al cuore della creazione e ancora troppo poco vicino».

EAN: 9791254720875
EUR 25.00
-24%
EUR 19.00
Disponibile
Aggiungi al Carrello

Vedi anche...

#19824 Arte Saggi
Prefaz.di Giulio Carlo Argan. Traduz.di Alfredo Foelkel. Con una nota di Felix Klee. Milano Il Saggiatore 1960, cm.16x22, pp.XVII,(1),424,(4), alcuni disegni in bn.nt. e alcune tavv.ft. di cui una a col. applic., leg.ed.cartonata, sopraccoperta. [buon esemplare.] Coll.La Cultura,XI. Prima edizione italiana.
EUR 38.00
2 copie
#125420 Arte Saggi
Firenze, Vallecchi Ed. 1979, cm.14x21, pp.87, 87 figg.bn.nt. brossura copertina figurata a colori. Coll.Il Pellicano. Architettura e Urbanistica.
EUR 11.00
Ultima copia
A cura di C.Benincasa. Firenze,Orsanmichele,Giugno-Settembre 1981. Assess.alla Cultura. Firenze, Electa 1981, cm.22,5x24,5, pp.203, 203 ill.bn.e col.num.a p.pag.e alcune ill. leg.ed.soprac.fig.
EUR 28.00
Ultima copia
#273299 Arte Saggi
Traduzione di Angelica Rizzo. Con uno scritto di Elena Pontiggia. Milano, Abscondita 2012, cm.16x22, pp.388, alcune tavv.bn.ft. br.cop.fig. a colori. Coll.Carte D'Artista,147. "Paul Klee è uno degli artisti più visionari del Novecento. Per lui il compito della pittura non è dipingere quello che tutti vedono, ma rivelare quello che nessuno ha mai visto. Della sua visione allucinata e millimetrica, che investe tutte le cose e sa captare non solo «Lo spirito sullo stelo», come dice il titolo di una sua opera, ma ogni respiro nello spazio, i «Diari» sono la maggiore testimonianza. Certo, gli storici dell'arte e gli appassionati di pittura possono trovare in queste pagine anche notizie precise sull'autore, la sua formazione, il suo ambiente, le sue amicizie. Pochi artisti, anzi, hanno lasciato una traccia così capillare della loro stagione giovanile e della loro prima maturità come Klee, che per vent'anni, dal 1898 al 1918, ci mette a parte delle sue opere e dei suoi giorni, sia pure a modo suo: con una analiticità insieme minuziosa ed evasiva, con uno sguardo strabico che raramente si fissa su quello che a noi sta più a cuore. I dati biografici, insomma, ci sono tutti, eppure la dimensione, per così dire, psicologica e metafisica è più importante di quella storica..." (dallo scritto di Elena Pontiggia)

EAN: 9788884167941
EUR 36.00
-30%
EUR 25.00
Disponibile